Le confessioni di Nigella: è vero, ho fatto uso di cocaina

5 dicembre 2013

Ho assunto cocaina per resistere agli abusi di mio marito, ma solo un paio di volte“: Nigella Lawson, la cuoca televisiva da pochi giorni investita dallo scandalo stupefacenti, così si difende davanti ai giudici a seguito delle pesanti accuse dell’ex marito, il magnate Charles Saatchi. E passa al contrattacco, svelando particolari inediti sullo strangolamento pubblico che l’ha vista vittima la scorsa estate. La vicenda non ha bisogno di molte presentazioni: nel bel mezzo del processo per stabilire le eventuali responsabilità delle collaboratrici italiane di Nigella in un caso di appropriazione di ben 300.000 sterline, l’ex marito ha accusato la cuoca di essere talmente dipendente dalla cocaina tanto da concedere alle sorelle Elisabetta e Francesca Grillo qualsiasi desiderio, purché il vizio fosse tenuto ben nascosto.

Nigella Lawson

Ma la versione di Nigella è opposta: la droga, assunta sporadicamente, le sarebbe servita solo per affrontare la cattiveria del marito. Il quale, stupito, ribatte: “Ma io la adoro“. Stando alla testimonianza rilasciata ieri dalla Lawson, Saatchi avrebbe tenuto in pugno la cuoca con una sorta di terrorismo psicologico, “un’intimità brutale”. Così il momento di smarrimento e la tentazione della cocaina, da cui Nigella pare sia già lontana. Saatchi, ex marito di Nigella, sostiene di adorare ancora la moglie nonostante le accuseAdorante marito che, stando alla cuoca, avrebbe raccontato a mezza Londra di averla presa per il collo perché colta con le mani sporche di farina, non di certo la versione da cucina. E, anche in questo caso, la versione della regina del porn food è totalmente opposta: “Ha detto a tutti che stava togliendomi la cocaina dal naso. Ma quel che in realtà è accaduto è diverso. Stava passando un passeggino con un bimbo molto carino e ho detto: ‘non vedo l’ora di avere dei nipotini’, lui mi ha preso per il collo e mi ha intimato: ‘Sono l’unica persona di cui ti devi preoccupare, sono l’unica persona che dovrebbe darti piacere’. Questo è quello che è successo. […] Sono ora totalmente libera da cannabis, cocaina e altre droghe“. Nel frattempo, la cuoca ha ripreso le sue attività social su Facebook, dopo qualche giorno di silenzio. Di questa mattina la pubblicazione di una ricetta natalizia, anche se fra i commenti – tra messaggi d’ammirazione e supporto – non mancano le battute e le derisioni. Il motivo? Del torrone ricoperto da zucchero a velo.

I commenti degli utenti