Il galateo al ristorante

23 gennaio 2014

Se il galateo a tavola ha una grande importanza già quando si è in casa propria, al ristorante è d’obbligo seguire le corrette norme comportamentali così da sentirsi e far sentire gli altri a proprio agio ed evitare cattive figure. Le regole da seguire al ristorante sono diverse ma piuttosto semplici e seguono i principi basilari della buona educazione, dunque rispettarle non sarà complicato. L’importante è mantenere sempre una certa eleganza e agire con naturalezza, avendo il massimo rispetto per chi pranza o cena con noi.

blues brothers

  1. Innanzitutto, le buone maniere prevedono che se la porta del ristorante è chiusa, sarà chi invita a entrare per primo, precedendo gli altri suoi ospiti. Se l’ingresso è invece aperto sarà il contrario
  2. Chi invita un gruppo di amici dovrà aspettare tutti sulla porta o subito fuori dal locale, come se dovesse accoglierli in casa propria
  3. Deve essere la persona che invita a segnalare al cameriere di aver prenotato il tavolo, il quale si occuperà di far accomodare prima le donne
  4. Se il cameriere è invece assente toccherà agli uomini cercare un tavolo e far sedere le signore, avendo cura di spostar loro prima la sedia
  5. Chi incontra un amico o un conoscente nello stesso ristorante dovrà salutarlo unicamente con un cenno, senza stringergli la mano e senza intrattenersi tranne esplicita richiesta
  6. Appena seduti è buona educazione appoggiare il tovagliolo aperto sulle gambe e successivamente sfogliare il menu
  7. È possibile chiedere al cameriere la composizione di un determinato piatto ma il galateo impone di non fare alcun commento o smorfia
  8. Qualora si dovesse trattare di un cibo che non rientra tra i propri gusti, occorrerà semplicemente ringraziare e ordinare altro, stando attenti a non dilungarsi troppo nella scelta
  9. Ricordarsi che i camerieri vanno sempre trattati con cortesia e rispetto ed è bene dar loro del lei e mai del tu, così da non metterli in imbarazzo
  10. Telefono al ristorante
    Al ristorante l’uso del telefono è però permesso solo in caso di necessità: allontanarsi con discrezione dal tavolo e cercare di concludere la conversazione il prima possibile
  11. È bene evitare di posarlo sulla tavola e di controllarlo spesso: gli altri commensali potrebbero interpretare il gesto come un segno di scarso interesse nei loro confronti
  12. Mentre si attende la pietanza ordinata è vietato leggere una rivista
  13. È soprattutto vietato guardare i tavoli vicini e far commenti sugli altri ospiti del ristorante
  14. Anche se si ha molta fame, meglio evitare di mangiare il pane nel cestino o i grissini presenti sulla tavola, piuttosto iniziare a versare acqua e vino ai commensali vicini al proprio posto
  15. L’assaggio del vino spetta a chi ha invitato gli altri oppure a una terza persona delegata in quanto ritenuta maggiormente esperta. Consultate anche il nostro galateo del bevitore, se volete approfondire
  16. smorfie
    Nell’eventualità di un piatto o un vino poco gradito, chi ha invitato lo dovrà segnalare con educazione al cameriere, anche qui è doveroso evitare le smorfie
  17. Prima di iniziare a mangiare bisognerà attendere che tutti siano stati serviti ma il galateo prevede che questa regola valga solo fino a sette commensali: se gli ospiti sono di più si rischia che le pietanze vengano portate a poco a poco e dunque che il proprio piatto si freddi
  18. Se nel frattempo arriva un piatto da portata, il cibo andrà preso con le posate poste sul piano di servizio e mai con quelle proprie
  19. Mangiare nella maniera più appropriata, utilizzando le normali regole previste dal galateo anche per i pasti in casa: è vietato fare la scarpetta
  20. È vietato soffiare sul cibo per raffreddarlo ma aspettare che si freddi da solo
  21. È vietato mangiare il pane o i grissini tra una portata e l’altra
  22. È vietato  toccarsi i capelli
  23. È vietato usare gli stuzzicadenti e parlare a voce troppo alta
  24. In caso di brindisi bisogna alzare il bicchiere verso la persona da festeggiare oppure verso il centro della tavola
  25. Chi è astemio dovrà comunque partecipare portando il bicchiere alle labbra, senza berne il contenuto
  26. Il galateo prevede infine che si lasci una mancia al cameriere che si è occupato del servizio, che andrà data con disinvoltura: è un segno di apprezzamento e di classe. Nel caso in cui si paghi con la carta di credito, la mancia va data in contanti, a parte, nel momento in cui il cameriere andrà a riconsegnare la carta.

I commenti degli utenti