Identità Golose: cosa vedremo lunedì 10 febbraio

3 febbraio 2014

Dopo avervi consigliato il percorso ideale per la prima giornata di Identità Golose 2014 (domenica 9 febbraio), proseguiamo con il nostro programma per lunedì 10.

  • Si inizia alla grande alle ore 10.00 nella Sala Auditorium con l’intervento di Niko Romito, lo chef abruzzese con tre stelle Michelin appena assegnategli per il suo Reale Casadonna di Castel di Sangro.
    Niko Romito
  • Alle 11.15 nella Sala Auditorium l’intervento Terre aride, radici profonde e sapori intensi del quotatissimo chef brasiliano Rodrigo Oliveira del Mocotó, uno dei ristoranti più acclamati della scena di San Paolo.
  • 11.55 in Sala Blu 2 per la rassegna Identità di Birra Daniele Usai farà un intervento su La versatilità della birra in cucina.
  • Dopo l’intervento di Usai rimanete in Sala Blu 2 per la celebrazione del 3° Premio Birra Moretti Grand Cru, con Luigi Salomone, sous chef del Marennà di Sorbo Serpico e vincitore della terza edizione del premio del concorso riservato a chef e sous chef  che utilizzano la birra come ingrediente o in abbinamento ai loro piatti. simone-padoan-i-tigli
  • Dopo la pausa delle 13.00 rientrate in Sala Auditorium per seguire Simone Padoan del ristorante I Tigli, il suo intervento Congiunzione: il perchè delle cose, riflessioni su materie prime, preparazioni, forme, e il modo di servire la pizza. Staremo a vedere.
  • Alle 15.00, sempre in Sala Auditorium è previsto l’intervento di Franco Pepe (di Pepe In Grani), La partenza intelligente: pizzaiolo e panificatore innovativo, Franco Pepe rimane legatissimo alla tradizione campana e a quella familiare.
  • Alle 15.45 si resta in Sala Auditorium per seguire l’intervento dello chef fiammingo Kobe Desraumaults, chef ristorante In De Wulf, decretato il miglior chef straniero per la guida Indentità Golose 2014. Alajmo
  • Alle 16.30 continuate la vostra permanenza in Sala Auditorium per seguire Massimiliano e Raffaele Alajmo, i mitici fratelli del ristorante Le Calandre, che parleranno di fluidità.
  • La giornata si chiude in bellezza con l’intervento IN forma e sostanza di Davide Oldani, lo chef del ristorante D’O, esponente della cucina definita pop, previsto alle ore 18.00 in Sala Auditorium.

I commenti degli utenti