Dove mangiare vicino a… il Festival di Sanremo

13 febbraio 2014

Siamo in prossimità della settimana canora più chiacchierata d’Italia, nel bene e nel male. Ognuno ha la sua idea in merito al Festival di Sanremo, ma nessuno, intorno alla metà di febbraio, si esime dal chiedersi: “Chissà chi vincerà quest’anno“, e spesso se lo domandano persone che nemmeno accendono la tv. torna il festival della canzone più famoso d'italia. Agrodolce vi consiglia dove mangiare vicino a sanremo Evitiamo considerazioni personali. Ma voi, Festival di Sanremo a parte, nella zona di Sanremo e nell’Imperiese ci siete mai stati? Stiamo parlando della parte più a ovest della Liguria, al confine con la costa francese. Questi luoghi hanno il loro grande fascino, una natura bellissima, un mare cristallino e una cucina di territorio assai interessante. Stiamo comunque sempre parlando di cucina ligure, cioè basata su poche e semplici materie prime, pochissima carne, molti vegetali, pesce e poco altro. La fantasia però non manca e i ristoranti nemmeno. Ecco una lista di locali dove mangiare a Sanremo e dintorni durante il periodo del Festival, ma anche in eventuali altre occasioni. La nostra lista comprende tutti locali di alta fascia, ma abbiamo deciso di inserire anche alcune osterie particolarmente degne di nota, per chi ha voglia di mangiare molto bene senza spendere cifre altissime.

  1. paolo barbaraPaolo e Barbara (via Roma 47, Sanremo). Ristorante di alta fascia e ottima qualità dove mangiare gustosi piatti a base di pesce e crudi di mare squisiti; l’attenzione per le materie prime qui è uno stile di vita. Una cucina degna di nota. Costo medio-alto, intorno ai 100 euro.
  2. La Molinella (loc . Isolabona, Imperia). Delizioso agriturismo immerso nella natura che offre una cucina di territorio molto semplice ma fedele alla tradizione e molto ben fatta. Tra i piatti più interessanti il brandacujun (a base di stoccafisso mantecato e patate) e i barbagiuai (ravioloni fritti ripieni di zucca e ricotta piccante di capra). Il costo medio si aggira sui 35 euro.
  3. La Cicala (via Lunga 16, Bordighera): bel localino nel centro di Bordighera con vista mare. Qui si mangia il pescato del giorno, abbinato, come da tradizione locale, con verdure ed erbette. Ottimi qui il pagello alla ligure e gli spaghetti con i ricci di mare (ovviamente in stagione). Il prezzo medio si aggira intorno ai 60 euro.
  4. Pignatta d'oroLa Pignatta d’oro (Fraz. Torre Paponi, via G. Mameli, Pietrabruna). Ristorante molto interessante nel borgo medievale della città, qui viene proposta una cucina a metà tra la tradizione ligure e quella piemontese, orientata alla terra. Tra i piatti da assaggiare i crostini caldi di Triora con lardo stagionato e gli gnocchetti fatti in casa di patate e baccalà su vellutata di ceci e pomodorini confit. Prezzo medio intorno ai 40 euro.
  5. Rossodisera (via XX Settembre 22, Ospedaletti). Ristorante interessante che cura con grande attenzione la scelta e poi la lavorazione delle materie prime. L’ambiente è molto bello e la cucina ottima: da assaggiare i tagliolini con seppie e asparagi, il polpo con i friarielli e riso basmati. Il menu è stagionale. Prezzo medio non particolarmente elevato che si aggira intorno ai 40 euro.
  6. la femme meridianaLa Femme Meridiana (via C. Battisti 58, San Bartolomeo al mare). Situato in una delle località più belle della riviera ligure di ponente, questo ristorante non sembra essere da meno. Piatti della tradizione confezionati con materie prima di altissima qualità e rivisitati personalmente dallo chef, che si concentra molto sull’estrapolazione dell’essenza dei sapori dei singoli ingredienti. Particolarmente interessanti sono piatti come i Ravioli plìn di pesce e la cima gourmet. Prezzo medio intorno ai 60 euro.
  7. brandacujion-con-patateNuovo Piccolo Mondo (via Piave 7, Sanremo): questa piccola ma interessante trattoria a conduzione familiare si trova a due passi dal teatro Ariston. La cucina è di matrice tradizionale e la maggior parte dei piatti è a base di pesce. Tra i più interessanti il brandacujun (a base di patate e stoccafisso o baccalà), il cappon magro e la mesciua (una zuppa di farro tipica della Liguria). I prezzi sono onesti, intorno ai 35 euro.
  8. I Balzi Rossi (via Balzi Rossi 2, loc. Ponte San Ludovico, Ventimiglia): locale di alto livello e ben rodato. Venendo qui non ci si può sbagliare, perché la qualità la fa da padrona. Grande tecnica e grande rispetto per le materie prime, trattate in maniera creativa ma non azzardata; una classica, buona cucina di ristorante. Tra i piatti più interessanti l’astice gratinato con gli asparagi di Albenga. Prezzi piuttosto alti, 125 euro circa.
  9. La ConchigliaLa Conchiglia (via Lungomare 33, loc. Arma di Taggia): un ristorante orientato alla ricerca di grandi materie prime, per lo più pescato locale, ma anche ottime carni, soprattutto di provenienza piemontese. La cucina di questo locale è basata su una semplicità estrema, fondamento della tradizione gastronomica ligure. Da provare la pasta con le vongole, gli spaghetti con bottarga e zafferano e il pescato del giorno al vapore con verdurine. Il prezzo è medio alto, si aggira intorno ai 100 euro.
  10. Agrodolce (calata G.B. Cuneo 25, Imperia). Bel ristorante affacciato sul mare. Anche qui l’utilizzo di grandi materie prime è legge, in particolare il pescato del giorno, lavorato in maniera assolutamente creativa dallo chef. In carta anche qualche piatto di terra. Da assaggiare le Lasagnette 40 tuorli con primizie di mare e il loro sughetto. La spesa media per un pasto qui si aggira intorno agli 85 euro.

Clicca qui per visualizzare la mappa

I commenti degli utenti