Creme spalmabili: quali sono le vostre preferite?

22 febbraio 2014

Non c’è bisogno di spiegare perché amiamo le creme spalmabili, no? Le conosciamo da quando l’uomo ha inventato il pane, e le api il miele. Vogliamo però andare un passo oltre quelle più famose e brandizzate, e affacciarci all’universo di ricette cremose in grado di conquistare i palati di qualsiasi uomo o donna, dall’asilo in poi. Due parole sono necessarie sulle più amate creme alla nocciola: secondo noi dovrebbero contenere almeno il 40% di frutta secca, possibilmente di buona qualità. Quindi un consiglio: leggete sempre l’etichetta perché aiuta a fare la scelta giusta.

Crema di marroni

crema di marroni

Interessanti sono la crema di nocciole e miele e la crema di marroni, due prodotti dal sapore ricco e intenso, tra l’altro perfetti anche per chi non vuole o non può consumare latte e derivati. La Sicilia offre opzioni affascinanti: la crema di pistacchio e quella di mandorle, ricche e non troppo dolci, da spalmare sul pane o da utilizzare per torte e crostate.

dulce de leche

dulce de leche

Attraversato l’oceano, ci aspetta il dulce de leche, una ricetta originaria dell’Argentina ma ora diffusa in tutto in tutto il Sudamerica. È una crema a base di latte, simile al mou, che viene gustata a colazione sul pane o utilizzata per farcire i biscotti, come i tipici alfajores, o per riempire i churros in versione gigante bucati al centro. Dolcissimi. In Messico si chiama cajeta e viene realizzata con latte di capra invece che vaccino e servita anche sulle frittelle.

burro di arachidi

burro di arachidi

I pancakes americani sono ottimi con la salsa di cioccolato ma l’abbinamento principe è di sicuro con lo sciroppo d’acero, un liquido dolce e aromatico che si ottiene facendo bollire la linfa dell’acero da zucchero. Tra le creme spalmabili più amate d’America c’è sicuramente il burro di arachidi, una bomba calorica che fa impazzire gli statunitensi. Il suo impiego più popolare lo vede protagonista del PB & J sandwich,  sorta di tramezzino dolce preparato con uno strato di burro di arachidi (smooth, liscio, o crunchy, con arachidi tritate) e una generosa dose di gelatina o marmellata di fragole. Se non l’avete mai assaggiata, preparatevi a un gusto sapido, intrigante.

caramello

salsa di caramello

Molto apprezzati nel mondo anglosassone anche la salsa di caramello, sia dolce che salato, e il Toffee, una crema a base di zucchero e burro. In Belgio, regno del cioccolato, non può mancare la chocolate fondue, la fonduta di cioccolato in barattolo, un prodotto amato e diffuso anche in Francia con il nome di pâte à tartiner chocolat, pasta di cioccolato. In questi Paesi si usa soprattutto cacao amaro, mentre in Israele si può trovare la crema al cioccolato bianco. In tutto il mondo è molto apprezzato anche il latte condensato, prodotto facendo addensare il latte con la bollitura: inventato dal pasticcere francese Nicolas Appert, è stato poi modificato (anche con l’aggiunta di zucchero) dagli americani.

ovomaltine

crema all’ovomaltina

Il nostro viaggio tra le creme spalmabili alternative alle più comuni si conclude in Svizzera con l’Ovomaltina, la bevanda a base di malto, uova, latte, zucchero e cacao, proposta anche in barattolo o tubetto. Per il goloso che non deve chiedere mai.

La domanda è d’obbligo: le avete assaggiate? E quali sono le vostre preferite?

I commenti degli utenti