Aspettando gli Oscar: i cibi più diffusi nel cinema USA

2 marzo 2014

L’attesa sta per finire: questa sera sapremo se La Grande Bellezza, il capolavoro di Paolo Sorrentino, riuscirà ad avvolgere la statuetta con il tricolore. Ma sarà un altro il protagonista dell’edizione 2014 degli Academy Awards, un personaggio su cui da settimane sono accesi i riflettori della stampa e, ovviamente, pronti gli sfottò della Rete: Leonardo DiCaprio. nei film americani esistono dei cibi ricorrenti, veri e propri topòi gastronomici della gastronomia statunitense Riuscirà l’interprete di The Wolf Of Wall Street a portarsi a casa il suo primo, e negli anni agognato, Oscar? Mentre in quel di Los Angeles le celebrity combattono con l’adrenalina alle stelle, dalle nostre parti si inganna il tempo con quel che sappiamo far meglio: mangiare. Si è già visto in un precedente intervento quali siano le migliori pellicole dedicate alla cucina. E non si può dire che gli Oscar quest’anno non offrano validissimi spunti culinari: il già citato La Grande Bellezza, ad esempio, vale l’intera kermesse per la cena con la Santa e quel cardinale che, per sfuggire alle domande imbarazzanti sul culto, si prodiga a sciorinare ricette degne del miglior Gordon Ramsay. In questo frangente, perciò, non si indagheranno titoli e statuette, bensì quei topòi – per non dire stereotipi – che legano la macchina da presa alla cucina a stelle e strisce, ossia i cibi più ricorrenti nei film americani. Ne abbiamo contati 8.

  1. tacchino ripienoTacchino: il protagonista indiscusso del cinema oltreoceano è lui, il tacchino ripieno. Sarà forse perché si contano in archivio più di 100 titoli dedicati alla Festa del Ringraziamento, sarà anche perché la complessa cottura ben si presta sia a sketch comici che a lunghe cene drammatiche. Proprio per la sovraesposizione del pennuto, non proporremo pellicole blasonate o titoloni altolocati. La scelta ricade su ThanksKilling, un horror decisamente inclassificabile con protagonista un tacchino che si vendica sul genere umano, ammazzando tutti.
  2. lafabbricadicioccolatoTVCioccolato: quello del cioccolato è un altro stereotipo della macchina da presa. E quel che è peggio, è notare come sia una mania internazionale, non solo un’esclusiva yankee. Charlie e la fabbrica di cioccolato, Chocolat, Gli Emotivi Anonimi, The Chocolate War, The Dark Side Of Chocolate sono solo alcuni dei titoli a tema. Le declinazioni sono sia iperglicemiche, con storie d’amore al limite del diabete, che salate, con thriller e gialli mozzafiato.
  3. baconBacon: agli americani togliete tutto, ma non il bacon, la famosa pancetta fritta ingurgitata a colazione. Anche in questo caso i riferimenti cinematografici si sprecano: dal primo Il Signore degli Anelli, con una conversazione tra Frodo e Merry sull’ambito salume, a Mia moglie è una pazza assassina?, dove il protagonista conosce l’amata dimostrando la sua bravura con pancetta e affettatrice. Insomma, in qualsiasi scena si svolga di prima mattina, il bacon non può mai mancare. E da un popolo che ha inventato anche un’eau de toilette a tema, non stupisce di certo.
  4. burro di arachidiBurro d’arachidi: altra mania tutta statunitense, il burro d’arachidi ha avuto al cinema un’evoluzione decisamente interessante. Da Il Giglio Nero, premio Oscar del 1956 dove la protagonista prepara pane e burro d’arachidi alla figlia dopo uno scampato incidente mortale, a The Peanut Butter Solution, produzione canadese dove la crema da spalmare diventa rimedio magico per la crescita dei capelli. Ma sono centinaia le pellicole che ne vedono l’impiego, soprattutto se incentrate sulla vita dei bambini.
  5. zucchero filatoZucchero filato: quando la scena del film è girata al luna park, lo zucchero filato non manca mai. Da Vampate di Fuoco con Dennis Quaid e una giovanissima Winona Ryder, a Tutti Pazzi Per Mary con Cameron Diaz, il soffice cotton candy è ovunque. Nauseati da troppa dolcezza? La risposta è Killer Klowns From Outer Space, una commedia horror degli anni ’80, con pagliacci alieni che trasformano gli umani in zucchero filato, così per diletto.
  6. torta di meleTorta di mele: si sorvolerà sulla saga American Pie, dove l’americanissima torta di mele tutto viene usata fuorché per appagare il palato, ma questo dolce è un evergreen di Hollywood. Fra le scene memorabili, certamente The Help: negli USA della discriminazione razziale, la domestica di colore si vendica della proprietaria, includendo un poco gradevole rifiuto biologico negli ingredienti della torta. Ma anche Stand By Me, dove l’apple pie diventa simbolo di vendetta, e Una Vita Al Massimo, con un dolce a ritmo di kung-fu.
  7. waffleSciroppo d’acero: nel novero dei dolci tradizionali di Hollywood, non può mancare lo sciroppo d’acero, spesso morbidamente adagiato su un caldo waffle. Tra i tanti film 2 Single A Nozze, con la colazione ipercalorica di Owen Wilson e Vince Vaughn, ma anche Elf – Un elfo di nome Buddy, con lo sciroppo addirittura versato sugli spaghetti.
  8. pollo frittoPollo fritto: altra prelibatezza spiccatamente statunitense, le cosce di pollo fritte trovano ampio spazio anche al cinema. Si citerà nuovamente The Help, con una delle protagoniste che decide di abbattere la discriminazione per sedersi al tavolo della servitù, ma anche The Blues Brothers, con Aretha Franklin al suo diner che prepara il best damn chicken in the State, le migliori cosce di pollo della nazione.

I commenti degli utenti