L’oro dell’India: la curcuma

15 marzo 2014

La curcuma è una spezia ricavata da una radice indiana sempre più apprezzata e usata in tutto il mondo, non solo perché è un ottimo ingrediente in cucina, ma anche per i suoi numerosi benefici. Nell’antichità era conosciuta come lo zafferano delle Indie per il suo colore ocra intenso e veniva usata nelle ricette della tradizione mediorientale e asiatica come colorante e come medicina. I medici indiani e cinesi usavano la spezia come rimedio contro infiammazioni, problemi digestivi e al fegato, ferite e malattie della pelle. La medicina moderna sta confermando queste proprietà della curcuma e ne sta scoprendo anche altre.

Curcuma

Per prima cosa, sembra che questa spezia sia utile a prevenire alcuni tipi di cancro come quello alla prostata, al colon, al seno e ai polmoni. Secondo il professor Bharat B. Aggarwal del M.D. Anderson Cancer Center di Houston, che da anni studia l’argomento, la curcumina, polifenolo presente nella curcuma, è un potente anticancerogeno. Questa sostanza è infatti in grado di sospendere la proliferazione di cellule tumorali e per questo, secondo il ricercatore, può essere usata sia per prevenire che per curare un tumore.

Curcuma

La curcumina ha solo un problema, la biodisponibilità, ovvero la quantità di nutriente che il nostro organismo è in grado di assorbire: da sola la curcumina presente nella curcuma ha una scarsa biodisponibilità e deve essere associata ad altre sostanze per essere efficace. In questo caso le tradizioni ci vengono in aiuto: nelle ricette della cucina indiana, la curcuma compare spesso con altre spezie come il curry e il pepe nero, entrambe utili a favorire l’assorbimento della curcumina dal nostro corpo. Pensate per esempio alla tradizionale zuppa di lenticchie, al pollo tandoori o alla salsa piccante al mango, l’Amm Ki Chutney.

Curcuma

Esistono due tra le tante proprietà della curcuma sicuramente valide e facilmente verificabili anche a casa propria: è perfetta per un peeling alla pelle di viso e corpo, ma soprattutto è ottima come ingrediente in cucina. Ne basterà un pizzico per insaporire varie pietanze e dare un tocco di esotismo alle ricette più semplici, come ad esempio gli straccetti di pollo, una vellutata di zucca e ceci, le frittate di verdure oppure un semplice riso basmati con zucchine. In primavera i pisellini freschi sono ottimi se profumati con zenzero, curcuma e coriandolo. Infine, per chi ama la cucina indiana vegetariana, è perfetto il Dum Aloo, piatto a base di patate speziate alla curcuma accompagnate da un sugo a base di pomodoro.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti