Pasqua: come si festeggia nel resto d’Europa

13 aprile 2014

Paese che vai, Pasqua che trovi. Se è vero che noi italiani abbiamo la tendenza, quando arriva il primo caldo, a scappare e trovare modi alternativi per trascorrere Pasqua o a rifugiarci in un ristorante e mangiare fino a scoppiare, negli altri paesi europei la cosa è (parzialmente) diversa. Sono due le cose che ci accomunano alle altre nazioni: considerare la Pasqua una ricorrenza religiosa e festeggiarla anche attraverso il cibo. Ogni Paese, in proporzione diversa, celebra l’incontro di questi due momenti nei riti della Pasqua.

Irlanda

Uova di cioccolato

In Irlanda Pasqua è il momento in cui si fanno le grandi pulizie come simbolo di purificazione (la stessa cosa accade in Bulgaria. In Polonia, Ungheria e in Cecoslovacchia i ragazzi purificano le donne spruzzando loro addosso dell’acqua di sorgente). La ricorrenza è talmente sentita che i pub sono chiusi il Venerdì Santo così come le aziende locali, nel rispetto della Passione. Siccome l’Irlanda è ancora uno dei paesi più cattolici del mondo, i più tradizionalisti trascorrono il Good Friday acquistando abiti nuovi e tagliando unghie e capelli in vista della Messa di Pasqua. Quanto al cibo, niente di eccezionale sulla tavola e niente colomba pasquale: stufati di carne dopo il periodo di digiuno o astinenza e tutto ciò che si mangia di solito. Unica concessione le uova di cioccolato che vengono scartate rigorosamente dopo il pranzo o la cena della domenica di Pasqua.

Regno Unito

Hot Cross bun

In terra d’Albione ad essere celebrato è soprattutto il Giovedì Santo, quando i fedeli cercano di compiere solo riti caritatevoli. Non manca mai sulle tavole degli inglesi un vassoio di hot cross buns, lievitati sofficissimi con uvetta e cannella sulla cui superficie è incisa una croce (poi riempita di glassa di zucchero) per commemorare la passione di Cristo.

Germania

torta pasquale

La Germania (e tutti i paesi dell’Est Europa) si distingue per le celebrazioni del Gründonnerstag, il Giovedì Santo, durante le quali non si mangia altro che cibo verde tra cui una famosa zuppa alle sette erbe (cipollina, crescione, dente di leone, spinaci, porro, acetosa e prezzemolo). Non è usanza consumare uova di cioccolato come in Italia: come dessert pasquale viene servita una torta a forma di agnello con zucchero a velo o zuccherini in superficie.

Finlandia

Mammi

La fredda Finlandia vive la Pasqua come un modo per liberarsi dagli spiriti del male ed è per questo che il Sabato Santo si accendono fuochi per scacciare queste entità malevole. La domenica di Pasqua è tradizione partecipare alla caccia alle uova di cioccolato che avviene in casa e che coinvolge strettamente il proprio nucleo famigliare. Sulla tavola l’unica concessione del menù di Pasqua è il mämmi, un pudding con farina di segale, arancia e melassa che viene preparato almeno 4 giorni prima della domenica di Pasqua e mangiato per il pranzo.

Spagna

Torrijas

Le celebrazioni sono molto simili alle nostre in Italia anche se le proporzioni sono diverse: la Semana Santa di Siviglia è la più importante ed è qui che si tengono le processioni per rievocare la via crucis di Cristo, con uomini incappucciati (i costaleros) che portano a spalla statue della Madonna e dei Santi. Quanto al cibo, il baccalà la fa da padrone in tutta la Spagna mentre i dolci si differenziano da zona a zona: le torrijas di pane, latte e vino, simili ai french toasts, sono universalmente conosciute, ma per esempio nella zona di Barcellona sono tipiche le mona, pagnotte all’uovo molto simili ai cudduraci (dolci di frolla) calabresi.

Francia

Caccia alle uova

Se siete in Francia ricordatevi che non sentirete nessuna campana suonare dal Giovedì Santo alla domenica in segno di rispetto; quando le campane ricominciano a suonare i bambini partono con la caccia alle uova di cioccolato che i genitori hanno nascosto. In tavola non mancano agnello, omelette e tutti i dolci a base di uova, tra cui una specie di pane decorato con uova sode colorate. In Alsazia è usanza preparare dolci a forma di agnello.

Olanda

Paasbrood

In Olanda è forte la tradizione legata alla caccia alle uova di cioccolato e si mangia il Paasbrood, un pane dolce arricchito con canditi di arancia e limone, uvetta e ribes e farcito con una crema morbida alle mandorle, per certi versi simile al marzapane.

I commenti degli utenti