Blind Pig raddoppia e apre una nuova sede a Grottaferrata

24 aprile 2014

Quello del Blind Pig non è un nome nuovo per gli appassionati di birra della Capitale: la birreria del quartiere Appio-Latino ha deciso infatti di offrire ristoro e birre di qualità anche oltre i confini della città, approdando ai Castelli Romani. blind pig, storica birreria romana, apre una seconda sede a grottaferrata La seconda e nuova sede del Blind Pig aprirà oggi alle 19 a Grottaferrata, in viale Vittorio Veneto 147. Al contrario della storica e intima sede di via Capponi a Roma, la location sorella del Blind Pig è disposta su due livelli: al piano superiore si trova il ristorante, i cui piatti sono curati dallo chef Andrea Quaresima e preparati con ingredienti a km 0; il piano terra è invece dedicato alle birre italiane e d’importazione, dislocate su 14 spine, e allo street food di qualità a base di (immancabili) hamburger, fritti, cecina calda toscana e focaccine farcite.

Blind Pig

Pub e ristorante saranno comunque legati dal feeling del locale e dall’estetica, modellata sui tempi del probizionismo americano fin dai nomi dei piatti in carta: il panino che porta il nome di Al Capone ne evoca tutta l’imponenza con una farcitura a base di stracotto di maiale porchettato; la focaccina Ginger Rogers, più delicata, è preparata con farina integrale e condita con verdure ed erbe aromatiche: la proposta vegetariana e vegana non si limita agli snack ma comprende anche, tra gli altri, il Frank Nitti, un hamburger artigianale di soia con verdure grigliate, tofu e misticanza, il cartoccio fritto di frutta e verdura e alcuni primi piatti creativi.

Blind Pig

Per approfittare della bella stagione in arrivo, il Blind Pig di Grottaferrata ha predisposto anche un ampio spazio all’esterno, dove godersi una birra al fresco dei Castelli Romani e cenare coi piatti proposti da Andrea Quaresima.

I commenti degli utenti