Le donne chef di Culinaria 2014: Tatiana Levha

3 maggio 2014

Vi stiamo raccontando di tutte le donne chef che, sul palco di Culinaria a Roma (in via Francesco Passino) dal 17 al 19 maggio, metteranno a nudo la loro esperienza di cucina per mostrare la forza femminile ai fornelli. tatiana levha è una giovane chef di talento che si è fatta spazio nell'alta ristorazione parigina Oggi è il turno di Tatiana Levha, giovane chef di talento che si è fatta spazio nella Parigi della grande gastronomia. Di origini filippine, Tatiana si è guadagnata la fama di brava cuoca dopo aver mostrato competenze in importanti cucine di ristoranti, tra tutti l’Arpege di Alain Passard e l’Astrance di Pascal Barbot, entrambi a Parigi. E se la cucina è un mondo in cui le emozioni si trasmettono nel piatto, allora possiamo immaginare che la cucina della Levha sia influenzata anche dal suo compagno di vita, Bertrand Grebaut, rinomato chef che ricevette la sua prima stella Michelin a soli 27 anni e oggi gestisce la cucina del ristorante Septime di Parigi, già apprezzato nel nostro itinerario della città.

le-servan

tatiana con la sorella katia

L’amore per la terra d’origine, l’influenza della cucina francese e la passione per la natura, hanno portato Tatiana a concepire un concetto di cucina semplice ma sempre mutevole, in cui gli ingredienti non sono mai gli stessi, tanto da condurre il cliente in un’esperienza sempre nuova. È così che accade nel nuovo bistrot della Levha, Le Servan, aperto a Parigi da poco insieme alla sorella Katia, in cui è forte il senso della stagionalità dei prodotti all’interno di un menu che cambia ogni giorno: ogni piatto è l’espressione più pura del bisogno della chef di proporre un’ottima cucina di stampo internazionale a prezzi comunque molto accessibili. Le idee di Tatiana Levha e il suo ristorante non solo danno conferma di quanto le donne chef siano sempre più determinate e competenti nella gestione di una cucina professionale, ma confermano anche come sia sempre più apprezzato il consumo di piatti preparati con ingredienti locali e lavorati con l’ispirazione delle cucine del mondo.

I commenti degli utenti