Teo Musso colpisce ancora: apre Bibendum Baladin a Milano

16 maggio 2014

A Milano il Bibendum si trasforma, nasce Bibendum Baladin: l’ultima fatica di Teo Musso. È il caso di dirlo: di queste novità non se ne ha mai abbastanza. Il concept del locale in via Ristori 2 è tutto nuovo, l’attenzione stavolta è rivolta non solo al mondo della birra artigianale, che Baladin declina in maniera sempre nuova e precisa, ma anche alla galassia del vino.

interni2

È proprio la passione di Vincenzo Corlito e Dario Amoretti, soci milanesi di Teo Musso, a disegnare il nuovo volto di questa birraenoteca. L’idea è quella di rimanere al passo con i tempi insegnando agli amanti spesso troppo appassionati del wine a dare la giusta attenzione al fermento birrario italiano e, perché no, avvicinare i giovani innamorati del brewing alla degustazione enologica. Al grido di “Vino libero, birra viva!”. Dove immaginiamo che per vino libero si intenda il vino dell’associazione voluta da Oscar Farinetti, o quantomeno indichi una ricerca di vini prodotti nel rispetto degli stessi principi: agricoltura che sia economicamente vantaggiosa e sostenibile, come recita il claim.

interni3

Un progetto tutto in divenire che presto aprirà le porte di questo spazio della città meneghina anche ad altri birrifici nazionali. Senza dimenticare il cibo che nella famiglia Baladin non manca mai di stupire per freschezza e bontà. Noi non vediamo l’ora di partecipare all’inaugurazione il prossimo mercoledì 21 maggio 2014. Voi ci sarete?

I commenti degli utenti