5 ristoranti greci da provare a Roma

21 maggio 2014

Per chiunque sia stato in vacanza in Grecia, almeno una volta, i profumi della cucina ellenica producono un effetto madeleine immediato; non basta lasciarsi travolgere dai bicchieri di ouzo che scendono meravigliosamente a dissetare le serate calde (Opa!), ci si mettono anche gli effluvi di erbe aromatiche, l’intensità di una cucina mediterranea piena e saporita. Nonostante la vicinanza all’Italia, non sono molti i ristoranti romani che propongano la cucina greca: ne abbiamo selezionati 5 suggerendo alcune indicazioni su cosa sia meglio mangiare per non lasciarsi confondere dai ricordi delle vacanze. Ecco dunque 5 ristoranti greci da provare a Roma.

  1. akropolisAkropolis Taverna Greca (via di San Francesco a Ripa, 103). Gestione familiare per un locale in cui tutto viene fatto in casa; il grande valore aggiunto di questo ristorante è la digeribilità dei piatti, la nota dolente è l’impossibilità di prenotare i tavoli, ma con un po’ di pazienza ci si accomoda velocemente. In stagione i dolmades sono una preparazione imperdibile, sempre presenti in carta ma in autunno l’impiego dei pampini freschi li rende eccezionali. Il souvlaki, tipico spiedino di carne, e il gyros, preparazione simile al kebab servito nella tradizionale pita, sono due piatti a cui è difficile resistere; lo tzatziki sempre fresco e profumato accompagna i piatti e rinfresca la bocca. Oltre la birra e l’ouzo, è reperibile in carta anche un ottimo retsina con cui godere il pasto; buoni i dolci, soprattutto quelli a base di yogurt fresco.
  2. ouzerìOuzerì (via dei Salumi, 2). Il nome è indicativo di quello che ci si aspetta da questo locale: una taverna di tipico stampo ellenico in cui la goliardia e la musica la fanno da padroni, il tutto condito da una bella selezione di ouzo in degustazione. La soluzione migliore per una cena appagante è affidarsi alle mezè, classico sistema mediorientale di servire il pasto in tanti piccoli assaggi: i gigantes, fagioli giganti in sugo di pomodoro, la spakanopita e le polpette di carne di agnello fritte sono i piatti che non possono mancare. In stagione propizia anche le insalate con pomodori, feta e cipolla accompagnate alla pita tiepida sono molto gradevoli. Per chiudere la serata ci si lascia ammaliare dal fascino del metaxa, distillato greco simile al brandy, che facilmente coinvolge nel ballo del sirtaki.
  3. IppokratesIppokrates (via Piave, 30). Entrare in questo ristorante è un po’ come fare un tuffo nelle locande greche in riva al mare: l’arredamento in squisito stile ellenico, giocato sui toni del bianco e azzurro, rievoca i paesaggi. La tavola non da meno riporta in vacanza: il saganaki, difficilmente reperibile altrove, è tra le mezè di cui ci si innamora: una fetta di feta panata e fritta, saporita, croccante esternamente e morbida filante dentro. Di notevole fattura la moussaka e la taramosalata; per chiudere il pasto in dolcezza il baklavadakia, dolce di pasta pillo farcita di noci e miele, si accorda perfettamente con il liquore profumati di chiodi di garofano e cannella.
  4. KalapàKalapà (via Ascoli Piceno, 17/a). Piccolo ristoranti nel cuore del Pigneto, spesso affollato ma comodo per la possibilità del take away; l’informalità del servizio aiuta nella celerità e cordialità. Talvolta ci si accontenta anche di mangiare in piedi fuori dal locale vista la trasportabilità delle pietanze. Il giovedì è il giorno dedicato alla moussaka ma il resto della settimana souvlaki e gyros sono di ottima qualità, comodi da mangiare nella pita sempre fresca e fragrante. La specialità di questo ristorante, economico e informale, sono le patate: kumpir e patanaki, infornate, cotte al cartoccio e riempite sul momento sui gusti e richieste del cliente; completa l’offerta una bella selezione di birre greche e internazionali.
  5. EllenikoElleniko (viale Aventino, 109). Più che un ristorante è una tavola calda con piccoli tavoli e sgabelli di legno. Al bancone è possibile ordinare diverse specialità greche, dal souvlaki alle dolmadakia, da consumare in loco oppure da portare a casa. Buona la tzatziki, da mangiare con la pita calda oppure da cospargere sulle patatine fritte.

Quali sono i vostri ristoranti greci preferiti a Roma?

I commenti degli utenti