Tutte le Cucine a Vista di Vinòforum a Roma

3 giugno 2014

Nell’ambito dell’undicesima edizione di Vinòforum che si tiene a Roma (lungotevere Maresciallo Diaz) dal 6 al 21 giugno avranno luogo due progetti collaterali pensati per chi ama il buon vino e la buona cucina: cucine a vista è un progetto collaterale della manifestazione vinòforum, a Roma dal 6 al 21 giugno Cucine a vista e Cantine da chef. Cucine a Vista, nello specifico, è un nuovo spazio che permetterà a tutti di assaporare la cucina di alcuni dei migliori ristoranti di Roma a prezzi davvero contenuti: i piatti saranno proposti a prezzi popolari, dai 4 ai 7 euro, proprio per dare la possibilità di assaggiare quante più portate possibili. Dalle cucine dei loro ristoranti romani gli chef si trasferiranno in un temporary space all’interno della manifestazione, dove proporranno diversi piatti gourmet in versione street food oppure, al contrario, tradizionali piatti da street food rivisitati in versione gourmet.

Prima settimana (6-9 giugno)

La Piadineria

i ragazzi della piadineria di Eataly

Si inizia la settimana con un unico grande protagonista, Eataly Roma, che sarà presente nel corso delle quattro serate con quattro temporary restaurants differenti: il 6 giugno spazio al fritto di Pasquale Torrente che proporrà pizze fritte, mozzarelle in carrozza, polpette di melanzane e frittate di pasta in versione prêt-à-porter.

Il 7 e l’8 giugno grandi protagonisti saranno i lievitati della focacceria e della piadineria di Eataly con piatti preparati appositamente per Cucine a vista: da non perdere la piadina alla gricia o il crescione con cioccolata e nocciole.

La prima settimana si chiuderà in bellezza il 9 giugno con grande protagonista l’hamburger della macelleria di Eataly, Meataly: carne di razza bovina piemontese racchiusa in un panino appena sfornato e guarnito con altri ingredienti di alta qualità (cipolle rosse di Tropea e lardo di Colonnata, per nominarne alcuni).

Seconda settimana (10-13 giugno)

Gianfranco Pascucci

Gianfranco Pascucci

Si parte il 10 giugno con il menu proposto dall’Enoteca La Torre che comprende lo Spaghetto freddo e croccante alle acciughe e la Tartare di manzo tra due fette di pane, ovvero come rendere accessibile e street anche una preparazione che tradizionalmente non lo è.

Gianfranco Pascucci di Pascucci al Porticciolo mercoledì 11 giugno proporrà tre scelte tra fritti, crudi e ravioli, mentre c’è grande attesa per la cucina di Acquolina Hostaria del 12 giugno che si districherà tra un antipasto, un primo e un secondo: protagonisti della cucina di Acquolina la burrata, il baccalà accompagnato con il rafano e il polpo, proposto in versione kebab per accontentare anche i più scettici.

Mettete in conto parecchia fila anche il 13 giugno quando nelle Cucine a Vista di Vinòforum saliranno gli chef di Il Convivio Troiani con la loro Zuppa di granchi di Anzio, la porchetta di coniglio e il Raviolo con caprino, fragole e senape: un mix di sapori in grado di provocare reazioni disparate.

Terza settimana (14-17 giugno)

Il Tino

gli agnolotti del ristorante Il Tino

Grande protagonista della terza settimana di Cucine a Vista sarà il pesce: si parte il 14 giugno dagli Agnolotti con farina di piselli germinati, mazzancolle e guanciale del Tino, proseguendo il 15 giugno con il Gazpacho verde con gambero rosso marinato al coriandolo e cialda di pane guttiau di Magnolia; per finire in bellezza la settimana il 17 giugno sarà la volta del Mantecato di baccalà con cipolla rossa di Tropea e della Calamarata al ragout di seppia e lime de Le Tamerici.

Per chi preferisce la carne il 16 giugno ci saranno anche i piatti proposti dal ristorante Cacciani di Frascati, dalla Porchettina frascatana croccante con misticanza e aceto di mosto all’Involtino zagarolese con coriandolo e finocchietto selvatico. Tra i dessert della settimana spiccano la Zuppa inglese dal 1922 del ristorante di Frascati e il Pane e cioccolato del Tino: da provare.

Quarta settimana (18-21 giugno)

Carbonara sbagliata

la carbonara sbagliata di Salotto culinario

Si chiuderà in bellezza la settimana dal 18 al 21 giugno: a farla da padrone saranno i prodotti della cucina romana, ovviamente rivisitati e pronti per essere serviti in versione street-gourmet. Bistrot 64 il 18 giugno servirà Pizza e mortazza, ovvero focaccia con mortadella e maionese al pistacchio; tra i piatti proposti anche la classica pappa al pomodoro in versione all’amatriciana con guanciale e pecorino.

I puristi della cucina romana forse rabbrividiranno di fronte alla proposta del Salotto Culinario che giovedì 19 giugno cucinerà la Carbonara sbagliata con lardo e liquirizia, mentre Marzapane, il 20 giugno, delizierà con un’intera Cassettina del porchettaro dai contenuti facilmente intuibili.

A chiudere Cucine a Vista sarà il Moma sabato 21 giugno con la Ciriola romana con pancia di vitello porchettata e salsa agrodolce con zenzero e curry, raviolini fritti di patate ripieni di ricotta di bufala e timo al limone su vellutata di sedano e mele e le arancine ripiene.

Vinòforum

Nel corso delle 4 settimane di apertura i temporary restaurants all’interno di Vinòforum saranno aperti con i seguenti orari: dalla domenica al giovedì dalle 19.00 alle 24.00, mentre venerdì e sabato si apre alle 19.00 e si chiude alle 01.00.

I commenti degli utenti