Spontini e Da Giuliano: la Milano delle pizze al trancio

18 giugno 2014

Questione di pizza: c’è chi la adora alta e soffice, al trancio, e fa bene: come sostiene Davide Oldani nel suo manifesto pop, ogni ingrediente dal più umile al più ricercato, merita lo stesso rispetto, figurarsi una pietanza. La pizza al trancio è semplicemente diversa e non inferiore alle sue sorelle, sia quelle basse e rotonde oppure le pizze dal cornicione alto e sottili al centro come quella napoletana. La versione al trancio è più ruspante e godereccia, economica e conviviale. A Milano la pizza alta l’hanno portata i toscani, prima ancora che i partenopei portassero la margherita sotto l’ombra della Madunina. Abbiamo quindi messo a confronto due delle pizze al trancio più amate della città: Spontini e Da Giuliano.

Spontini

Spontini

Anche in questo caso domanda di rito: è la più buona della città? Sicuramente è la più nota, la più famosa, la più chiacchierata. Spontini, partito dalla via omonima in zona a due passi da corso Buenos Aires, ha aperto altre cinque sedi in diverse parti della città. L’Ambiente è leggermente asettico, luminoso, quasi ospedaliero. Il Servizio incredibilmente veloce, si avvicina a tempistiche record degne di un fast food. La Pizza presenta  un impasto soffice al centro, croccante alla base. La salsa di pomodoro è piacevole e sapida, anche se leggermente acidula; la mozzarella è abbondante e filante.

Da Giuliano

giuliano1

Nonostante sia stata fondata e condotta (quasi esclusivamente) da personale con l’accento sardo e non fiorentino, la pizzeria Da Giuliano (via Paolo Sarpi, 60) è una pietra miliare del settore. Si tratta di un presidio storico della zona, quando ancora i commercianti cantonesi avevano solo poche botteghe nella via. Questo rifugio allegro e carico di umanità soddisfa il palato di grandi e piccini, di signori distinti e di persone comuni, di studenti e di lavoratori in pausa pranzo: nessuno qui è straniero. L’Ambiente è piacevolmente demodè. Il Servizio: veloce, umano, simpatico, schietto. La Pizza: alta quasi tre dita, soffice al centro, croccante ai bordi; la mozzarella è presente in dosi generose, il pomodoro è sostanzioso e dolce, impreziosito dall’olio buono.

Volendo esprimere un’opinione, e alla luce dell’ottima qualità di entrambe le pizzerie, per noi Da Giuliano ha una marcia in più. Ma la domanda è: voi, quale preferite?

I commenti degli utenti