La classifica delle 10 migliori gelaterie di Roma

24 giugno 2014

Nonostante le previsioni meteo la speranza, si sa, è l’ultima a morire. Quindi non importa se il clima è monsonico oppure torrido, se l’asfalto tende alle temperatura di fusione del piombo o se avete scoperto un nuovo corso d’acqua sotto casa: siamo in estate, è il momento del gelato. Tra i tanti nomi e consigli dati da amici e conoscenti, abbiamo stilato una classifica delle migliori gelaterie di Roma dove fare una sosta è d’obbligo, in qualsiasi momento della giornata, con qualsiasi temperatura, per qualsiasi motivo.

  1. gelatarioGelatario (via Tuscolana, 325). In un angolo appartato della Tuscolana, tra una passeggiata tra gli archi dell’acquedotto e un bicchiere di vino da Remigio, si trova la prima sede del Gelatario. Nata dall’incontro tra un gelatiere e un ex consulente di business, si concentra sui gusti alla frutta di stagione e sulle creme. C’è un laboratorio a vista per la produzione di ghiaccioli che creano dipendenza. Il gusto più amato è il Biscotto di Roma, con pezzetti di cioccolato e biscotti Gentilini sbriciolati.
  2. Come il latteCome Il Latte (via Silvio Spaventa, 24). Le vie del gelato sono infinite: questa nasce dalla volontà di Nicoletta Chiacchiari, ex conista de I Caruso, che ha deciso di servire le sue creazioni in coni e brioches da impreziosire con colate di cioccolato fuso. Il locale gioca sui toni del bianco latte e del nero delle lavagne. Si è scelto di servire il gelato a una temperatura leggermente superiore per apprezzare meglio i sapori. Buonissima la frutta, ghiotto il mascarpone con i Gentilini e insolito l’Earl Grey con granella di frollini.
  3. fattoriFattori (via Alberto da Giussano, 80). Una gelateria a pochi passi dalla movida del Pigneto e di San Lorenzo. Bello il locale dalle linee pulite e accoglienti, ottimo il gelato dalla consistenza corposa e ben definita. Menzione d’onore per la crema orientale (cardamomo, acqua di rose, zafferano, zenzero, pistacchi e mandorle) e per i coni, sempre fragranti. Se poi voleste qualcosa di diverso, la scelta è tra muffin, cornetti, brioche, frullati e centrifughe: un appuntamento da non perdere.
  4. gourmandiseLa Gourmandise (via Felice Cavallotti, 36). Monteverde si conferma ancora una volta quartiere prezioso per il gourmet romano. Raccolta in un piccolo locale dagli accenti barocchi, la Gourmandise è opera di Dario Benelli, che propone una ventina di gusti esclusivamente in coppetta, da gustare al massimo in accoppiate da due gusti. Da non perdere il caramello al sale di Galles e caffè al finocchio selvatico, ma ci sono ben altri 17 gusti ottimi tra cui scegliere.
  5. torcè2Il Gelato di Claudio Torcè (viale dell’Aeronautica, 105). Incastrato in un angolo dell’Eur, tra parco Schuster e la basilica di San Paolo fuori le mura, la gelateria di quello che è considerato Il Maestro del gelato a Roma offre una varietà di gusti e abbinamenti praticamente infinita. Oltre alle creme e ai classici gusti alla frutta, Claudio punta molto sulla ricerca di gusti salati come puttanesca dolce, sedano, gorgonzola, brie e frutti di bosco. Tuttavia è nella scelta delle materie prime per ottenere gelati dal gusto notevolissimo e nella capacità di abbinamento che si trova la quadratura del cerchio, perché il ricordo di questo ottimo gelato non vi lascerà in pace per diverso tempo.
  6. fatamorganaFatamorgana (via Lago di Lesina, 9-11). Nell’immaginario dei bambini, chi dispensa gelato ha sempre una qualcosa di magico. Effettivamente qualche magia deve averla imparata Maria Agnese Spagnuolo, allieva di Claudio Torcè, se dalle sue mani nascono gelati tanto buoni e tanto vari. Dai classici ben fatti si passa alle accoppiate vincenti come castagna e rum o pere e gorgonzola, con scelte salate e vegetali. Le sfumature acide e poco grasse del suo gelato hanno fatto scuola a Roma.
  7. gori gelatoGori Gelato (piazza Menenio Agrippa, 8/b). La famiglia è sempre la famiglia: Enrico e Francesca hanno tirato su un locale accogliente e frequentatissimo, dall’offerta varia e invitante. Oltre a torte gelato, semifreddi e qualche brioche, il vero protagonista è il gelato nelle sue versioni più classiche tipo mandorla, noce e pistacchio intero, ma anche nelle più inaspettate, come sesamo nero o le variazioni di cioccolato.
  8. Gelateria del teatroGelateria del Teatro (via dei Coronari, 80). Arrivando da via dei Coronari, la prima cosa che si incontra è il bellissimo laboratorio a vista: cioccolato in tocchi, mandorle, pesche fresche, uova e latte. Con queste ottime premesse si può entrare con tranquillità nel bellissimo locale dallo stile liberty, dove i due banchi del gelato di stagione sono un trionfo per gli occhi e il palato. Cioccolato ma anche rosmarino, miele e limone, salvia e lamponi e molto altro. Ottima la panna.
  9. otalegOtaleg! (viale dei Colli Portuensi, 594). Esistono gelati ottimi e poi esistono gelati superiori. Quello di Marco Radicioni è un gelato di livello altissimo da cui traspare l’estro, la passione e la genialità del suo artefice. Le ricette non sono mai esattamente le stesse, le combinazioni variano in base alla disponibilità e alla qualità degli ingredienti e l’esito segue l’andamento della giornata, ma la qualità e il sapore che ogni gusto esprime mantengono un risultato ineguagliabile, sia nei gusti dolci che in quelli salati. Se capita provate il sedano.
  10. neve-di-latte-2Neve di Latte (via Luigi Poletti, 6). Ermanno Di Pomponio è un maestro indiscusso del gelato, sin dalla sua prima creatura, Il Mio Gelato Naturale. Oggi, nella nuova bella sede del Flaminio, le sue creazioni spaziano sempre tra ingredienti di qualità altissima e ricette perfezionate al millimetro, per una ventina di scelte in tutto. Dal cioccolato Amedei al caffè Haiti Komet, dalle uova di Parisi al latte biodinamico bavarese, dalla frutta alla panna, nulla è lasciato al caso, e si sente fino all’ultima cucchiaiata.

Fuori classifica ricordiamo comunque Carapina, l’ottima gelateria di Simone Bonini che da poco ha aperto anche a Roma, proprio accanto all’Antico Forno Roscioli. Le vostre gelaterie preferite a Roma quali sono?

I commenti degli utenti