Unti e Bisunti 2, la 10ª puntata in esclusiva dal set: Rubio va a Chioggia

24 giugno 2014

L’ultima puntata della seconda stagione di Unti e Bisunti è come l’ultimo giorno di vacanze al mare: quasi non te lo godi perché in fondo sai che sta per finire tutto. Nemmeno a farlo apposta, per la conclusione della serie siamo proprio al mare, o meglio nella laguna di Chioggia, sospesa tra mare e terra proprio come la sua tradizione culinaria. rubio arriva a chioggia e sperimenta una tradizione culinaria tesa tra mare e terra Chef Rubio non fa in tempo ad arrivare in piazza che si dà inizio alle danze mangerecce: dentro un localino comincia ad assaggiare i mitici cicchetti, quelli che in Spagna chiamano tapas e gli esterofili finger food. Come dice il nostro eroe: “è roba che se magna co’ le mani”. Si parte con le schile, gamberetti grigi tipici di laguna fritti e serviti sulla polenta di mais, per passare poi alle moeche, granchi dal guscio morbido presi al momento del cambio della muta e fritti fino a diventare croccanti, da mangiare tutti interi. Per concludere questa prima esplorazione arrivano le uova di seppia, appena scottate in acqua bollente e mangiate al volo. A vedere la voracità di Rubio anche Simonetta, la verace tenutaria del locale, rimane basita e affascinata.

Rubio Chioggia

Riprendiamo insieme a Gabriele la perlustrazione e dal fritto di mare si passa al dolce di pasticceria: Rubio si ritrova in una pasticceria del centro e scopre la torta ciosota, una specialità a base di radicchio, carote, uova, zucchero, mandorle e nocciole preparata da Renzo, serafico pasticciere dall’occhiale rosso. Durante la laboriosa preparazione, pur di placare la fame, Rubietto si è spazzolato a mozzichi una intera piantagione di radicchio, e Renzo non pare aver apprezzato. Dal dolce passiamo di nuovo al salato e nella zona del porto saliamo su una barca ormeggiata dove troneggiano un paio di piatti pronti da assaggiare: si tratta delle preparazioni in saor, il metodo di conservazione delle pietanze di origine ebraica largamente utilizzato da queste parti. Si parte con i gamberi per arrivare alle sarde, piatto emblematico di tutta la regione. Saor in dialetto significa sapore: gli ingredienti utilizzati (cipolla bianca di Chioggia, aceto, uvetta e pinoli) non solo uccidono i batteri e conservano a lungo il pesce precedentemente fritto, ma conferiscono alla pietanza un tipico sapore intenso e delizioso.

crostini baccalà

baccalà mantecato

Siamo in laguna e su una barca: non si può continuare che con altro pesce, portato stavolta da un paio di energumeni dalla faccia simpatica e dalla parlata incomprensibile. Si tratta del broetto ciosoto con polenta bianca portato dai Laguna Brothers, Lisetto e Daniele. in laguna rubio assaggia un intenso broetto ciosoto, zuppa di pesce a base di molluschi, gamberi e aceto Il broetto è un caposaldo della tradizione lagunare: zuppa a base di aceto, gallinella, cannolicchi, tracina, vongole, cozze e gamberi, il cui delizioso sughetto è da consumare inzuppando fette tostate e croccanti di polenta bianca con cui fare il cosiddetto tocio. Ogni tanto bisogna confermare i luoghi comuni: non si può andare in Veneto senza assaggiare il baccalà mantecato. Rubio si addentra quindi nella cucina di Roberta, da cui acchiappa al volo un bel piatto di risotto di go, ovvero di ghiozzo, piccolo pesce lagunare dalla corporatura tozza e dal colore verde-bruno: il piatto finisce nel tempo di un paio di assaggi. Poi è il momento della star, il baccalà, prima in cottura e poi durante la mantecatura: Gabriele e Roberta, tra sguardi complici e ammiccatine, preparano un paninetto di polenta bianca e baccalà da stramazzare al suolo per la bontà.

Rubio Chioggia

Anche stavolta il momento della scelta del piatto sfida assume toni drammatici che neanche nella peggiore puntata di Beautiful: alla fine tocca ai due fratelli cucinieri, i Laguna Brothers. Dopo la pesca e una delle più belle lezioni di cucina sulla preparazione del fumetto di pesce impartita dal nostro amato nerboruto, arriva il momento della sfida. Giuria in quest’ultima occasione sarà la squadra dei balestrieri di Chioggia, che eleggono Rubio vincitore della sfida. Grazie a un fumetto di pesce perfetto e alla faccia tosta dello chef tatuato, almeno all’ultima puntata possiamo festeggiare e consolarci con una zuppetta di pescato aspettando la prossima stagione.

I commenti degli utenti