10 salse per le insalate da provare

27 giugno 2014

Ogni anno, verso la fine della primavera o l’inizio dell’estate, arriva un giorno in cui i pomodori si scoprono rossi e profumati, le zucchine tenere e saporite, le carote sembrano desiderare la grattugia, persino la lattuga espone fiera foglie più fresche e invitanti. per rinnovare le insalate esistono condimenti diversi dal solito rapidi da preparare È innegabile: in estate la tentazione dell’insalata si fa sempre più forte. Tanto più che con gli ortaggi e le verdure estive, e con l’aiuto di qualche sempreverde come il tonno, il pane o l’uovo, si possono creare centinaia di combinazioni diverse. Sembrerebbe allora un vero peccato appiattire tanta abbondanza sotto il consueto condimento dell’olio-sale-aceto: perché non provare qualcosa di nuovo? I dressing per l’insalata (o più semplicemente da spalmare su una piadina calda) sono semplici da preparare e lasciano ampio spazio alla creatività. Ma se prima di sbizzarrirvi avete bisogno di qualche suggerimento, ecco qui 10 idee per condimenti diversi dal solito.

  1. VinaigretteSecondo l’uso italiano, l’insalata andrebbe condita con sale, olio e aceto. Già qui si può proporre qualche variazione sul tema: avete provato a sostituire l’aceto di vino con quello di mele, con l’aceto balsamico, o con qualche goccia di limone? Per evitare inoltre che la parte acida scivoli subito sul fondo, mentre l’olio impregna le foglie, è consigliabile preparare una vinaigrette: unite tutti gli ingredienti del condimento in un contenitore e sbatteteli energicamente con una piccola frusta fino a ottenere un’emulsione temporaneamente stabile.
  2. Caesar dressingNegli Stati Uniti si preferiscono invece condimenti più corposi, in cui uno stabilizzante (come la maionese, o la senape) contribuisce a mantenere unite le componenti oleose e acide. La salsa più famosa di tutte è senza dubbio il Caesar dressing, utilizzato per condire l’omonima insalata inventata dallo chef italiano Cesare Cardini. Per preparare il condimento sono necessari un uovo crudo molto fresco, olio di oliva, succo di limone, aglio, aceto di vino bianco, sale, pepe e un tocco di salsa Worcester. Unite gli ingredienti e frullate. Questo dressing, dalla consistenza simile a quella della maionese, è l’ideale per insalate arricchite da crostini di pane o scaglie di formaggio stagionato.
  3. french dressingAi francesi si associano invece aromi più pungenti: non a caso si indica con French dressing il condimento a base di senape di Digione. Se non trovate la moutard de Dijon originale, potrete sostituirla con una qualsiasi senape forte: aggiungete la stessa quantità di aceto di vino bianco, il doppio di olio di oliva, salate e pepate a piacere.
  4.  tzatzikiUn altro condimento aromatico, ma non altrettanto forte, lo si può ottenere grazie allo yogurt e al miele. Utilizzate yogurt greco o bianco non dolcificato; aggiungete il miele, l’aglio tritato, qualche cucchiaio di succo di limone e un trito fine delle erbe aromatiche che preferite: menta, coriandolo, basilico, aneto. Completate con un cucchiaio di olio extravergine e mescolate con cura.
  5. salsa al curryChi ama i sapori orientali dovrebbe invece provare il dressing al curry. Per prepararlo, oltre alla miscela di spezie indiane, servono yogurt bianco, maionese, succo di limone, un po’ di zenzero fresco grattugiato e uno spicchio d’aglio schiacciato. Mescolate tutto insieme e aggiungete, se necessario, un pizzico di zucchero bianco.
  6. Panna acidaUna buona soluzione per insalate saporite può essere anche la panna acida, aromatizzata con scalogno o erba cipollina. Se non trovate la panna acida, potete prepararla mescolando panna e yogurt (se volete un condimento magro, abbondate con lo yogurt); lasciate drenare il composto per almeno 12 ore, riponendolo su un telo sopra un colino. Aggiungete quindi sale, succo di limone e un trito fine di erba cipollina o scalogno, mescolando energicamente.
  7. salsa al gorgonzolaPer le combinazioni più robuste, magari a base di pollo o cereali, ci vuole un condimento altrettanto corposo: il dressing al gorgonzola potrebbe essere la scelta giusta. Prendete del gorgonzola dolce o piccante, a seconda dei vostri gusti, e mescolate per bene con la panna acida preparata al punto 6, o con lo yogurt bianco.
  8. orange dressingIl dressing agli agrumi è invece decisamente più leggero. Per la precisione si tratta di un’emulsione ottenuta con succo d’arancia, zenzero fresco grattugiato, olio d’oliva e poco succo di limone. Perfetto per le insalate più rinfrescanti, a cui magari aggiungere anche qualche spicchio d’arancia sbucciato.
  9. salsa alle nociCome gli agrumi, anche la frutta secca si può utilizzare per arricchire l’insalata. Perché allora non usarla anche come condimento? La ricetta del dressing alle noci richiede un buon frullatore, ma è semplicissima: alle noci sgusciate e frullate basta aggiungere yogurt bianco non zuccherato, sale e pepe.
  10. colaturaTornando alle specialità italiane, avete mai pensato di condire l’insalata con la colatura di alici? Il dressing perfetto richiede solo l’aggiunta di olio extravergine e succo di limone. Niente sale: la sapidità sarà garantita dalla già gustosa colatura.

I commenti degli utenti