Ristoranti a Ponza: 6 indirizzi da provare

10 luglio 2014

Nel litorale romano la classica gita estiva vede protagonista Ponza. L’isola della maga Circe (Eea), dove approdò Enea nel suo lungo viaggio verso Itaca nell’Odissea, possiede cale splendide, ponza si riempie soprattutto in estate, grazie a scorci stupendi e un'ottima tradizione culinaria colori vivaci e un acqua cristallina che fece innamorare perfino Jacques Cousteau, che arrivò a definirla una delle isole più belle del mondo. Al di fuori della bella stagione Ponza non è molto visitata, ma nei weekend estivi si registra il tutto esaurito. L’isola non offre solo scorci stupendi e un mare incontaminato (Palmarola e Zannone soprattutto), ma anche cultura e tradizioni culinarie, soggette all’influenza napoletana dovuta al ripopolamento del ‘700 da coloni provenienti da Ischia e Torre del Greco. Vi consigliamo 6 ristoranti a Ponza da provare per la vostra prossima visita.

  1. oresteriaOresteria (corso Carlo Pisacane, 51). Nato come costola del ben più famoso Orestorante, si affaccia direttamente sul porto, nei pressi della passeggiata alta, e vi delizierà con degli aperitivi finger food di pescato locale e mille altre proposte stuzzicanti. La carta dei vini è interessante. Ricordate di arrivare presto perché i posti all’aperto sono ridotti e vanno subito a ruba.
  2. Il Tramonto (via Campo Inglese – Le Forna). Situato al centro dell’isola, questo locale regala ai suoi ospiti un panorama mozzafiato: è quasi tassativo arrivare qui prima del tramonto. Oltre alla splendida vista, Il Tramonto offre una cucina ricca e coinvolgente con un rapporto qualità prezzo tra i migliori di Ponza.
  3. aragosteLa Marina – da Aniello e Gennaro (Cala Feola). Uno dei luoghi più suggestivi dell’isola: si trova a Cala Feola, località le Forna, e ci si arriva via mare o via terra affrontando una ripida scalinata. Qui potrete trovare la quintessenza della cultura gastronomica marinara dell’isola. Nato da un gruppo di pescatori, serve ancora il pescato procurato a bordo delle loro barche: una garanzia di freschezza unica. Non è raro veder scaricare cassette di aragoste: è uno dei pochi posti dove si trovano ancora. Imperdibile la tartare di tonno e la trippa di pesce spada. Un luogo informale dove gustare un pescato davvero freschissimo.
  4. Ponza_18A Casa di Assunta (via Aversano). Questo piccolo ristorante sulla via che dal centro di Ponza va verso Le Forna gode di una vista splendida in una dimensione più casalinga: Assunta vi coccolerà con le sue creazioni come se foste a casa vostra.
  5. Da Gerardo (Cala Frontone). Poco prima del Fortino, salendo qualche decina di scalette scavate nella roccia, si arriva al Museo dell’Associazione Frontone, dove Gerardo e la sua famiglia vi accoglieranno con una serie di prodotti autoctoni di rara reperibilità. Dalla zuppa di cicerchie (specialità dell’isola) al vino ponzese fatto in casa, passando per le verdure dell’orto, vi godrete un bel viaggio nei sapori isolani con un panorama mozzafiato sulla baia del Frontone.
  6. enzofrontoneDa Enzo al Frontone (Cala Frontone). Molto di moda, questo ristorante incastonato fra gli scogli ha una storia breve alle sue spalle, ma ha saputo donare alla cala del Frontone un ambiente suggestivo e unico: si arriva solo via mare con un gommone che fa la spola tra il ristorante e il porto. A pranzo la carta valorizza una cucina informale ma è a cena che Da Enzo dà il meglio di sè: un menu a prezzo fisso (compreso il trasporto in gommone) a base di pesce, solo su prenotazione. Da non perdere.

Clicca qui per visualizzare la mappa

I commenti degli utenti