22 ottimi ristoranti nel centro-nord della Sardegna

31 luglio 2014

Ogni anno centinaia di ispettori tra Michelin, Gambero Rosso, l’Espresso e altre guide gastronomiche lavorano per noi sacrificandosi all’assaggio di centinaia di piatti in altrettanti ristoranti. Chi siamo noi per non dargli la meritata soddisfazione? Abbiamo infatti deciso di stilare un elenco dei 22 migliori ristoranti della Sardegna, nella zona del centro-nord a partire proprio da quelli segnalati nei tomi sopra citati. Come da convenzione, partiamo dal Nord:

  1. Al refettorio  (v.lo Adami 47, Alghero). Se vi trovate a passeggio nel centro storico di Alghero, vale la pena fermarsi per un bicchiere di vino, una birra, o un cocktail in questa enoteca premiata con una bottiglia nella Guida del Gambero Rosso 2014. Decisamente consigliato anche un assaggio di Paella Algherese e delle altre proposte in menu per aperitivo, pranzo e cena.
  2. al tuguriAl Tuguri (via Maiorca 113, Alghero ). Un menu che mescola sapori dell’entroterra a piatti di pesce realizzati con il pescato isolano è illustrato con dovizia di particolari dal proprietario.
  3. Cosimino (piazza Regina Margherita 3, Olbia Tempio). In un’Italia che sempre meno vede i figli apprendere il mestiere dal padre, questo wine bar va in controtendenza e merita le due bottiglie del Gambero Rosso. La seconda generazione di ristoratori del Cosimino unice etichette selezionate a una cucina di territorio.
  4. Il Tirabusciò (via Bixio 5, Calangianus – Olbia Tempio). Trattoria a gestione familiare in piena Gallura. In questo ristorante l’attenzione è rivolta alle materie prime del territorio e ai piatti della tradizione. Da provare i pulingioni: ravioli di ricotta conditi con sugo di pomodoro.
  5. Il Portolano (via Molara 11, Loiri Porto San Paolo – Olbia Tempio). Una cucina equilibrata che predilige i piatti di mare vi accoglie mentre siete incantati a guardare il profilo dell’isola di Tavolara. Le ricette tradizionali sono preparate con cura: ottima la fregula con scampi e timo selvatico.
  6. la grittaLa Gritta (loc Porto Faro, Palau – Olbia Tempio). Di paesaggi mozzafiato è piena la Sardegna ma l’arcipelago della Maddalena mostra Palau nel suo profilo migliore. La cucina è classica, autentica e genuina.
  7. Gianni Pedrinelli (loc. Piccolo Pevero, Porto Cervo – Olbia Tempio). La Costa Smeralda, si sa, è meta prediletta da chi ama il lusso. Di sobria eleganza questo ristorante è un porto sicuro in cui si trova una cucina di qualità realizzata con ingredienti freschissimi (77 è il punteggio per il Gambero).
  8. I frati Rossi (loc. Pantogia, Porto Cervo – Olbia Tempio). Una virata verso la raffinatezza degli arredi per una trattoria che da lungo tempo è simbolo di gusto e tradizione. La cucina non ha abbandonato i suoi capisaldi mantenendo un menu equilibrato tra mare e terra.
  9. madaiMadai (via del Porto Vecchio 1, Porto Cervo – Olbia Tempio). Lo chef Elio Sironi si divide tra Milano, Siena e questo angolo di paradiso nel cuore di Porto Cervo. In tavola la cucina unisce le origini lombarde e le influenze isolane al gusto tutto toscano per la carne. Segnalato tra i migliori ristoranti per l’Espresso.
  10. Da Giovannino (piazza Quadrata 10, Porto Rotondo – Olbia Tempio). È il mare il vero protagonista della tavola di questo ristorante. Da due generazioni in cucina si celebra il trionfo del pescato di qualità.
  11. il cormoranoIl Cormorano (Via Colombo 7 Castelsardo – Sassari). Pesce freschissimo e preparato ad arte proprio sul golfo dell’Asinara in uno degli indirizzi migliori del Nord-Ovest sardo (sempre secondo il Gambero). Buona la selezione di vini e birra, cordiale il personale e la cucina sicuramente da provare.
  12. Su Recreu (reg. Camedda s. da porv.le 28 Ittiri – Romana, Ittiri – Sassari). L’indirizzo adatto per chi, a pochi km da Sassari, ricerca un agriturismo con possibilità di pernottare: un luogo dove rilassarsi su recreu (in sardo) per l’appunto. In carta le ghiotte gocce di ricotta fritte e un ottimo agnello con finocchi e olive.
  13. Li Lioni (loc. Li Lioni ss 131, kl 224, 400. Porto Torres – Sassari). Le antiche ricette sarde si rinnovano senza essere stravolte: in cucina uno staff giovane rispetta le preparazioni tradizionali con una precisione filologica. Provate il porcetto cotto al camino con legno di ulivo.
  14. L’antica Hostaria (via Cavour 55, Sassari). Con creatività lo chef Sabino Cangialosi, siciliano innamorato della terra sarda, fonde i repertori isolani per trarne un menu insolito ma equilibrato. Squisita la rana pescatrice in agrodolce, divertente la rivisitazione della cassata siciliana.
  15. giamarantoIl Giamaranto (via Alghero 69, Sassari). Secondo il Gambero merita 47 punti la cucina di questo ristorante, in cui un pescato di qualità è declinato secondo ricette tradizionali collaudate.
  16. Kent’Annos (loc Badde Nigolosu, Sennori – Sassari). Nelle terre del Cannonau questa trattoria appartiene a una delle aziende vinicole più rinomate del territorio. Merita 2 gamberi per la cucina regionale realizzata selezionando le migliori materie prime e interpretando le ricette con un gusto contemporaneo.
  17. Da Vito (loc Badde Cossos, Sennori – Sassari). Essere accolti con gentilezza e professionalità spesso è l’elemento fondamentale per rendere una cena indimenticabile. Se a questo aggiungete ottimo pescato e una splendida vista sul golfo dell’Asinara la magia si fa immediatamente più vicina.
  18. Ispinigoli (località Ispinigoli, ss 124 kl 210, Dorgali – Nuoro). Dare le spalle ai monti e far perdere lo sguardo sul bel mare nuorese, assaggiare una cucina che si destreggia tra piatti di terra e mare senza tentennamenti: se è quello che cercate siete nel posto giusto.
  19. Santa Rughe (via Carlo Felice 2, Gavoi – Nuoro). Merita i due gamberi questo indirizzo che fa della cucina barbaricina il suo vanto. Da provare s’erbuzzu, minestra tradizionale realizzata con le erbe spontanee, o la sebada (raviolo fritto guarnito con il miele).
  20. il rifugioIl rifugio (via A. Mereu 28, Nuoro). La tradizione semplice non teme le contaminazioni ardite di questo ristorante e si mostra pura nella sua essenza. Nella bella Nuoro questo ristorante è l’ideale per assaggiare piatti ben realizzati in un ambiente accogliente e piacevole.
  21. CiKappa (corso Martin Luther King 2, Oliena – Nuoro). Al solo citare i maharrones con ricotta affumicata già si pregusta la dolcezza del formaggio che riempie i fagottini di pasta. Se si considera poi che la carta prosegue con ottimi secondi di mare e terra non si può non considerare questa trattoria (2 gamberi) per una sosta a Oliena.
  22. Su Gologone (loc. Su Gologone, Oliena – Nuoro). Segnalato tra i migliori per l’Espresso, merita una visita non solo per l’atmosfera d’altri tempi che si respira, ma soprattutto per una cucina di territorio ben preparata e gustosa.

Voi che ne pensate? Avete altri ristoranti da consigliarci?

Clicca qui per visualizzare la mappa

I commenti degli utenti