Menu da barca: friselle, pesto e puttanesca

24 agosto 2014

Spesso la cambusa delle barche è piena di scatolame che permette lo stivaggio a lunga conservazione e rappresenta un bene d’emergenza nel caso non sia possibile scendere a terra per fare la spesa. ci sono molte ricette facili da realizzare in barca con ingredienti a lunga conservazione Non è detto però che non si possano ricavare delle ottime ricette partendo dal cibo in scatola, magari con l’aggiunta di qualche ingrediente fresco. Ricordiamo qualche classico, come fagioli ripassati in padella con polpa di pomodoro e una foglia di salvia; l’insalata di lenticchie o quella di ceci; e la ricetta più famosa: tonno in scatola, fagioli e cipolla rossa. Ne abbiamo studiate 3 da proporvi, le più semplici e veloci possibile da preparare e cucinare in barca, o comodamente in casa vostra.

Friselle

friselle

Questo piatto è un evergreen di facile preparazione. Prendete delle friselle (pane secco tipico del sud Italia) e bagnatele con un po’ d’acqua: non devono sfaldarsi, ma solo ammorbidirsi. Se avete dei pomodori maturi, preparate una specie di panzanella tagliandoli a cubetti e insaporite con aglio, olio, origano, capperi, sale, pepe e, se preferite, anche con del tonno in scatola sgocciolato. In assenza di verdure fresche potete utilizzare dei pomodorini secchi tagliati a pezzetti. Mescolate bene, sistemate il composto sulla frisella e servite. Non abbiate timore nella fase di condimento del pane biscottato: non c’è niente di meglio di una frisella ben condita. Questa ricetta è modificabile all’infinito: si possono usare i filetti di acciuga, di aringa, le olive di ogni provenienza e le scaglie di formaggio stagionato, se avete modo di conservarlo al fresco.

Penne con pesto e pomodorini secchi

pasta fredda pinoli e pomodori

Un altro piatto di semplice realizzazione e dal risultato gustoso. Per cuocere la pasta potete utilizzare due terzi di acqua di mare e il restante terzo di acqua dolce. Bollite le vostre penne e conditele con il pesto conservato e i pomodorini secchi tagliati a pezzetti. Facile e veloce da preparare, è un’alternativa sempre valida, se proprio non avete modo di procurarvi ingredienti freschi.

La puttanesca

La pasta alla puttanesca

La pasta con il sugo alla puttanesca è la regina tra le ricette con ingredienti a lunga conservazione. Vi bastano infatti aglio, olio, olive, acciughe, capperi e peperoncino. La preparazione è semplice: mettete un paio di spicchi d’aglio a imbiondire in una padella con l’olio, poi unite i capperi e le acciughe: potete anche tritarli leggermente con un coltello. Una volta insaporito l’olio con questi ingredienti, unite il pomodoro (la polpa in scatola è perfetta) e le olive snocciolate, meglio se nere. Lasciate cuocere per 5 minuti: il sugo alla puttanesca è buono anche non troppo ristretto, con un sapore più fresco. A questo punto bollite l’acqua, cuocete il formato di pasta preferito e conditelo con il sugo.

I commenti degli utenti