5 varianti vegetariane di piatti tradizionali

26 agosto 2014

La dieta vegetariana impone scelte difficili: dire addio alla carne, al pesce e ai salumi, non è facile. Il profumo del ragù alla bolognese, del pesce spada alla griglia o degli involtini di bresaola diventeranno solo un ricordo lontano, è possibile riadattare alcuni piatti tradizionali in base alle proprie esigenze alimentari come il sapore di tanti piatti della tradizione italiana. Come si fa per esempio a rinunciare alla carbonara, alla pasta al forno o alla cotoletta alla milanese? In realtà non c’è bisogno di rifiutare del tutto alcuni piaceri della vita ma è necessario riadattarli in base alle nuove esigenze. Basta sostituire gli ingredienti vietati con verdure che ricordino per gusto o consistenza quello che non possiamo o non vogliamo più mangiare. Ecco la nostra soluzione: 5 varianti vegetariane di 5 piatti tradizionali. Il sapore non sarà identico ma si tratta di ricette sfiziose, interessanti da provare come alternativa anche se siamo dei carnivori convinti.

  1. carbonara zucchineCarbonara. Una carbonara senza guanciale o pancetta si può fare sostituendoli con qualcosa che dia comunque un sapore leggermente affumicato, come il tè. Lasciate in infusione 1 cucchiaino di tè Lapsang Souchong in 100 ml di acqua minerale naturale per 5 minuti. Aggiungete alle uova e sbattete fino a ottenere un composto spumoso. Procedete con la ricetta classica e buon appetito. Per aggiungere sapore potreste unire alle uova punte di asparagi sbollentate oppure zucchine saltate in padella.
  2. lasagna vegetarianaLasagne. Sono buonissime anche con un ragù vegetale. Dopo aver realizzato un soffritto, aggiungete verdure di stagione: in estate melanzane, zucchine e peperone rosso, in inverno radicchio, bietola, spinaci e carote. Lasciate insaporire per un minuto poi coprite con la passata di pomodoro e lasciate sobbollire a fuoco basso per 45 minuti. Regolate di sale e condite le lasagne.
  3. cannelloni vegetarianiCannelloni. In questo caso anche la tradizione ci viene incontro perché un classico italiano sono i cannelloni ricotta e spinaci. Se volete qualcosa di diverso provate a riempire la pasta con spinaci o broccoli saltati in padella. Coprite il tutto con abbondante besciamella e cuocete. Attenzione: potreste convertire anche qualche carnivoro.
  4. cotolette di melanzaneCotoletta alla milanese. C’è chi impana il seitan al posto della carne di vitello o maiale ma noi preferiamo sostituirla con le melanzane. Tagliate delle fette spesse e lasciate per un’ora sotto sale. Lavatele, asciugatele, passatele prima nell’uovo, poi nel pangrattato e friggete. Ottime anche le cotolette di funghi: per realizzarle vi consigliamo la varietà Pleurotus.
  5. UovaTrippa2Trippa. Esiste anche la versione vegetariana di questo classico italiano. Qualcuno si arrischia a usare il seitan, ma la soluzione romana, detta uovo in trippa, è migliore. Basta preparare una frittata, tagliarla a striscioline e cuocere il tutto in padella con la salsa di pomodoro. Condite con pecorino grattugiato e fresche foglioline di menta.

I commenti degli utenti