Sicilia: 3 grandi ristoranti con camere

25 settembre 2014

Il lusso ha viaggiato lungo i secoli ed è sempre stato oggetto di critiche, di tassazioni e di desiderio. Ai nostri tempi vessato da una crisi asfissiante, il concetto di lusso si è evoluto, arrivando ad acquisire valore di gratificazione psicologica e personale, legato a un sentimento emotivo. Tale abbondante ricchezza si è spostata dagli oggetti alle esperienze, avendo così non più oggetti di lusso ma soprattutto esperienze di lusso. Una di queste è indubbiamente legata al buon cibo, specialmente se collegata al potersi trattenere in un ambiente di livello anche dopo un’ottima cena. Abbiamo scelto per voi 3 ristoranti con camere in Sicilia, ideali anche per un breve weekend autunnale.

  1. don serafinoLocanda Don Serafino (via 11 Febbraio, 15 – Ragusa). La città di Ragusa nel 1693 ha subìto un terribile terremoto che la distrusse. Da quel momento la città si è articolata in 2 parti: Ragusa superiore, situata sull’altopiano, e Ragusa Ibla, sorta dalle rovine della città storica e ricostruita secondo l’antico impianto medioevale. Ed è in questa seconda parte della città che i fratelli La Rosa hanno aperto la Locanda di Don Serafino. Questo hotel 4 stelle, grazie a un attento recupero architettonico, ha consentito di salvaguardare reperti preziosi della vecchia città medievale e delle mura bizantine del ghetto ebraico. La Locanda vanta uno dei migliori ristoranti del Sud Italia grazie alle creazioni di Vincenzo Candiano, gentile e capace chef pluripremiato che reinventa i piatti della tradizione siciliana.
  2. verdura spaVerdura Golf & SPA Resort (SS 115, km 131 – Sciacca, Agrigento). Londra, Berlino, Francoforte, ma anche Sciacca in provincia di Agrigento: in queste bellissime e diversissime città Rocco Forte e la sua società hanno sublimato il concetto di lusso nell’accoglienza turistica creando dei veri e propri paradisi in terra. Il Verdura Golf & Spa Resort offre superfici a perdita d’occhio, 50 suite (per darvi un’idea: le piccole suite sono di 60 mq), una piscina infinity di 60 metri, 6 campi da tennis, 3 di golf, una Spa di livello mondiale. Ma il Verdura non è solo questo: è anche presenza sul territorio, promozione delle peculiarità del luogo. Sempre in quest’ottica si muovono i 4 ristoranti ed i 5 bar del resort. Questi, come tutti i ristoranti di Rocco Forte, portano il marchio di Fulvio Pierangelini, affascinante chef d’eccellenza. Il Maestro ha avuto un approccio emozionato con le materie prime locali che ha studiato per mesi prima di mettersi all’opera. Il poeta greco Pindaro attribuiva ad Agrigento di essere “la più bella città dei mortali”. Visitate questo luogo e non potrete dargli torto.
  3. salina-capofaro-spazio-4-771x514Capofaro – Malvasia & Resort (via Faro, 3 – Malfa, Isola di Salina). La malvasia è una tipologia di vitigno con un corredo aromatico ricco e complesso. La famiglia Tasca ha costruito un resort tra i suoi vigneti in una delle più belle isole dell’arcipelago di Eolo, Salina. Il genius loci della famiglia Tasca pone l’attenzione sulla relazione tra uomo e ambiente. 18 camere, Spa, sport immersi tra tutta la natura possibile in Sicilia, uniti, ovviamente, a ettolitri di vino. La ristorazione è stata pensata come uno spazio laboratorio, dove gli allievi di Niko Romito, guidati da Enrico Camelio, vi faranno assaggiare pietanze a miglio zero. In un momento di crisi generale come quello che stiamo attraversando, è importante investire in esperienze e prodotti di lusso che, in virtù del loro valore simbolico, siano in grado di trasmetterci sicurezze e di sintonizzarci sull’idea di futuro. Non c’è posto migliore da dove iniziare.

Clicca qui per visualizzare la mappa

I commenti degli utenti