10 alternative salutari alle patatine fritte

3 ottobre 2014

Rinunciare alle patatine fritte si può: le chips di verdure, colorate e sfiziose, sono l’alternativa che permette di accompagnare l’aperitivo, o di sgranocchiare uno spuntino leggero, per preparare le chips di verdura o frutta è necessario usare prodotti freschi e di stagione senza togliere nulla ai piaceri del gusto e del fuori pasto. Si possono preparare con ortaggi e frutta cotti al forno, essiccati al sole, oppure disidratati con un essiccatore: l’importante è che siano prodotti freschi e di stagione. Melanzane, patate, zucchine, ravanelli, cavoli, barbabietole, carote ecc., sono ortaggi che ben si prestano a questa preparazione, ma anche la frutta come mele, pere, ananas, banane, agrumi ecc., dà ottimi risultati. Vi proponiamo 10 alternative salutari alle classiche patatine fritte, in formato chips.

  1. patate chips al fornoPatate (al forno). Lavate e asciugate le patate, tagliatele con la mandolina a fettine molto sottili (senza sbucciarle) e asciugatele bene. Conditele con il sale, spennellatele con l’olio e disponetele sulla placca foderata di carta forno. Si possono anche aromatizzare a piacere con erbe o spezie. Infornate in modalità ventilato a 200 °C per 10 minuti. Accendete il grill e lasciatele ancora per qualche minuto girandole di tanto in tanto.
  2. Melanzane. Lavate e asciugate le melanzane. Affettatele sottilmente con la mandolina e disponetele in uno scolapasta cosparse di sale grosso per far perdere l’acqua amara di vegetazione. Lasciatele riposare per un paio d’ore, asciugatele bene, spennellatele con un velo di olio e sistematele su una placca coperta da carta forno. Lasciatele cuocere a forno ventilato a 120 °C finché non saranno belle asciutte e croccanti.
  3. zucchini crispsZucchine. Affettate le zucchine a rondelle sottili, conditele con del sale e spennellatele con olio extravergine di oliva. Infornatele con la funzione ventilato a 100 °C per circa un’ora girandole ogni tanto.
  4. Zucca. Affettate la zucca a fettine sottili, conditele col sale e spennellatele con l’olio. Sistematele sulla teglia coperta da carta forno e cuocetele a 130 °C fino a che non diventano croccanti.
  5. Cavolo. Lavate, asciugate e tagliate a pezzetti le foglie di cavolo. Conditele con olio e sale. Sistematele su una teglia e cuocetele a 200 °C per 15 minuti o fino a quando le foglie avranno i contorni scuri e saranno croccanti.
  6. chips di caroteCarote. Dopo aver sbucciato e lavato le carote, tagliatele a striscioline sottili con il pelapatate. Conditele con il sale e spennellatele con l’olio. Disponetele su una teglia foderata di carta forno e cuocete a 150 °C in forno ventilato per circa 40 minuti, controllando il grado di cottura di tanto in tanto.
  7. Ravanello. Affettate con la mandolina dei ravanelli grossi, conditeli con olio, sale e pepe, o altre spezie a piacere. Copriteli con un foglio di carta forno e infornate a 180 °C per 10 minuti. Togliete la carta, girateli e continuate la cottura fino a che si arricceranno ai bordi e diventeranno croccanti.
  8. barbabietoleBarbabietola. Pelate le barbabietole e tagliatele a fettine sottili. Conditele con olio e sale, mettetele tra due fogli di carta forno e cuocetele per 20 minuti a 200 °C. Capovolgete la carta forno e cuocete fino a raggiungere la croccantezza giusta.
  9. Banane. Sbucciate le banane, affettatele con uno spessore inferiore a mezzo centimetro. Irroratele con il succo di limone e cuocetele in forno a 170 °C, per circa 50 minuti o fino a quando non saranno disidratate.
  10. chips di melaMela. Lavate bene le mele, tagliatele con la buccia a fettine e irroratele con del succo di limone. Disponete su una teglia coperta da carta forno e infornatele a 100 °C per un’ora. Girate le fettine, continuate la cottura per un’altra ora e spegnete quando sono croccanti.

I commenti degli utenti