10 dolci da forno per scaldare l’autunno

20 ottobre 2014

Se si pensa a un profumo che possa riportare fedelmente l’idea di buono, il pensiero va proprio a quello che si diffonde dal forno di casa quando c’è una torta in cottura. I dolci da forno sono i prodotti lievitati più realizzati in ambiente domestico: torte, biscotti e crostate, hanno parti principali nel palcoscenico della grande cucina casalinga e le ricette disponibili sono tantissime. Gli ingredienti base sono pochi ma devono essere di ottima qualità. Quasi tutti i dolci da forno utilizzano lievito chimico o agenti lievitanti che permettono la lievitazione istantanea una volta iniziata la cottura.

  1. torta margheritaTorta margherita. La torta bianca per eccellenza, spolverizzata con lo zucchero a velo, è a base di uova, farina, latte e burro e aromatizzata con limone o vaniglia. Questo dolce, in tutta la sua semplicità, è perfetto per essere gustato in ogni momento della giornata, dalla colazione fino all’ultimo spuntino del dopocena. La presenza del burro garantisce la sofficità oltre a un’ottima conservabilità.
  2. torta con latte condensatoCiambellone. Insieme alla torta margherita, il ciambellone (chiamato così per la forma caratteristica dello stampo nel quale è cotto), è un dolce da forno semplice e gustoso che si presta a essere personalizzato con l’inserimento di frutta fresca o secca, cacao in polvere o cioccolato in scaglie e molti altri ingredienti. Noi ve ne proponiamo una variante bicolore. Anche il ciambellone, grazie al buon tenore di grassi all’interno, può essere conservato ben chiuso per diversi giorni.
  3. La crostata di ricotta e viscioleCrostate. La pasta frolla diventa protagonista di svariate preparazioni tra le quali spiccano le crostate. Farcite con frutta fresca o marmellata, crema o morbide ganache al cioccolato, le crostate sono realizzate sulla base di precisi dosaggi di ingredienti per ottenere frolle più o meno friabili adatte a ogni preparazione. Le decorazioni di frutta o con strisce di pasta frolla rendono questi dolci da forno una delizia anche per gli occhi. Provate la ricetta della nostra crostata di mele.
  4. torta al cioccolatoTorta al cioccolato. Cercare una ricetta per realizzare una perfetta torta al cioccolato può diventare un’impresa non facile: noi vi proponiamo la variante con le pere. Una buona torta al cioccolato deve avere una giusta umidità al suo interno grazie all’attento dosaggio di burro e cioccolato o cacao in polvere, la mollica deve essere morbida e profumata e il sapore intenso. Perfetta per ogni ora della giornata, diventa imbattibile abbinata a un bicchiere di latte fresco.
  5. plum cakePlumcake. Dolce da colazione per eccellenza, il plumcake, dalla consistenza morbidissima, è un dolce molto amato anche dai bambini. L’utilizzo di yogurt e olio di oliva lo rende un alimento ricco, nutriente e parecchio goloso, grazie anche al profumo di limone o vaniglia utilizzati per aromatizzare il dolce. Anche il plumcake può accogliere in ricetta interessanti aggiunte e varianti rappresentate da frutta, cereali, miele e cioccolato.
  6. ovis mollisOvis mollis. Una delle tante varianti di pasta frolla che consente di realizzare biscotti con una caratteristica ed estrema friabilità, data dall’utilizzo di tuorli sodi in ricetta: questi ultimi sono schiacciati, setacciati e impastati insieme a una percentuale di fecola di patate in aggiunta alla classica farina tipo 00. Queste due caratteristiche servono a dare un’ottima friabilità, accompagnata da una consistenza leggerissima del biscotto. Le ciambelline con la marmellata e la biscotteria da tè glassata con cioccolato sono un esempio classico di utilizzo di questo tipo di frolla.
  7. Pan briochePan brioche. La pasta brioche classica è adatta a un uso sia dolce che salato: a seconda del dosaggio di zucchero e del tipo di aromatizzazione scelta può essere utilizzata in abbinamento a salumi e formaggi o farcita con creme e marmellate. Caratteristica principale del pan brioche è l’estrema sofficità: il giusto dosaggio di zucchero lo rende perfetto come dolce da colazione. Il burro presente in dose importante insieme alle uova garantisce un prodotto scioglievole e gustoso. Il pan brioche è cotto sia negli stampi rettangolari da plumcake, sia in teglia dopo averlo formato o intrecciato e pennellato con il tuorlo per dargli un aspetto lucido e dorato.
  8. L'impasto dei bignèBignè. La pasta choux nasce da una ricetta a base di farina, burro, acqua e sale, lavorati insieme a caldo prima dell’aggiunta delle uova. Si tratta di una pasta neutra che, una volta cotta, è adatta a essere farcita in vari modi, dal dolce al salato. Un utilizzo classico della pasta choux è rappresentato dai bignè, formati con una sacca da pasticciere e cotti in una placca da forno. I bignè non hanno lievito all’interno e crescono grazie al vapore acqueo che si forma in cottura lasciandoli vuoti all’interno. Con una consistenza leggera e friabile, il bignè è l’involucro ideale per racchiudere ganaches dolci o semplice crema pasticcera come nel caso del profiterole.
  9. Muffin allo yogurtMuffin. Di origine anglosassone, i muffin sono diffusi in tutto il continente americano con una miriade di topping e glasse colorate, create per abbellire questo piccolo e goloso dolce da forno. Quelli classici sono realizzati con farina, lievito, burro, zucchero e uova e con l’aggiunta di frutta o scaglie di cioccolato per personalizzare la ricetta. I muffin sono cotti in appositi stampini di carta o di alluminio per sviluppare in cottura la caratteristica cupola a fungo. L’impasto rappresenta la struttura base per i cupcakes statunitensi con fantasiose creme al burro utilizzate come decorazione. Esistono talmente tante varianti che le abbiamo raccolte nel nostro speciale sulle ricette di muffin.
  10. Soufflé al cioccolatoSoufflé dolci. Il soufflé, collocandosi a metà strada fra un dolce al cucchiaio e un prodotto da forno, anche nella sua veste dolce resta una delle preparazioni più appaganti a livello organolettico, proprio per la sua caratteristica consistenza vaporosa ed eterea. La massima attenzione va prestata agli step di preparazione e alla giusta cottura per non rischiare che la struttura collassi appena fuori da forno. L’agente lievitante in questo caso è rappresentato dagli albumi montati a neve che sono i responsabili del rigonfiamento del soufflé durante la cottura. I soufflé dolci più famosi sono quelli al cioccolato e alla vaniglia ma esistono golose varianti realizzate con sciroppi di frutta. Alcune ricette non prevedono l’utilizzo della farina.

I commenti degli utenti