A suon di pizza: Gatta mangiona Vs Pepe in Grani

29 ottobre 2014

Metti un pizzaiolo romano molto bravo e un genio dell’impasto campano a cucinare per te nella stessa serata: è successo qualche giorno fa a La Gatta Mangiona (Via Ozanam, 30), per la gioia del pubblico presente. I due grandi pizzaioli erano Giancarlo Casa, l’anfitrione, e Franco Pepe, il gradito ospite. Non potevamo perderci un twist così spettacolare su due stili tanto diversi di impasto e pizza e ora, per puro divertimento, abbiamo costruito una classifica delle migliori pizze della serata, al netto degli straordinari supplì, dei dolci, delle focacce di benvenuto e della selezione dei calici per la serata.

Renato Bosco

Renato Bosco

Prima di procedere, dobbiamo purtroppo dire che Renato Bosco, grande pizzaiolo di Saporè (San Martino Buon Albergo, Verona) non ha potuto partecipare all’evento per motivi personali. Procediamo:

  1. Margherita speziata Gatta MangionaLa margherita speziata di Giancarlo Casa, con Fiordilatte di Morolo, San Marzano, basilico, origano pugliese e spezie. Il blend leggero di spezie, studiato dal pizzaiolo romano e utilizzato con attenzione, rende questa margherita molto interessante e diversa nel gusto rispetto ai soliti standard. La qualità delle materie prime scelte per il condimento si nota da subito, l’impasto è profumato anche se presenta una leggera resistenza al morso in zona cornicione, la cottura è fatta ad arte.
  2. 4La pizza mediterranea di Franco Pepe con Pacchetelle di San Marzano, capperi di Pantelleria, olio all’aglio del Caiatino, origano del Matese e Bufala sfilacciata a crudo. L’impasto di Franco Pepe rappresenta il suo marchio di fabbrica, la pizza è caratterizzata da un cornicione importante con un’ottima scioglievolezza, gli ingredienti sono ben equilibrati fra loro senza nessun picco di sapore a sovrastare i singoli elementi. La cottura è buona nonostante il forno differente rispetto a quello di Pepe in Grani a Caiazzo.
  3. Pizza Gatta MangionaLa pizza omaggio a Renato Bosco è una creatura di Giancarlo Casa con l’utilizzo di due formaggi inviati dallo stesso Bosco proprio per la serata, due stagionature differenti di Monteveronese abbinato ad una granella di noci in uscita. Una pizza notevole, grazie al gioco di consistenze e alle diverse personalità espresse dall’ottimo formaggio utilizzato. Cottura perfetta con una sofficità più accentuata al morso rispetto alla prima pizza della serata, suppongo grazie al beneficio di un tempo maggiore di riposo dell’impasto prima della stesura.
  4. Pizza ripiena di carbonara, Gatta MangionaLa pizza ripiena alla Carbonara è un’idea eccezionale della Gatta Mangiona. Difficile non restare conquistati dal sontuoso ripieno di fiordilatte, uova, guanciale e pepe racchiuso dall’impasto spolverato con pecorino in uscita. E’ una pizza importante e sostanziosa che potrebbe rientrare a pieno merito della definizione di comfort food estendendone il termine al mondo della pizza.
  5. Pizza Franco PepePizza sfizio di pomodori e zucca con pomodorino giallo, filetti di zucca Caiatina, San Marzano essiccato, mozzarella di Bufala in cottura. È una pizza affascinante per l’insieme di consistenze avvertibili al palato, i sapori sono tutti ben definiti e presenti e in pieno equilibrio fra loro. L’attenta ricerca e scrupolo nella scelta degli abbinamenti fra ingredienti di qualità rappresenta al pieno la filosofia di Franco Pepe, il suo impasto è la base dalla quale partire per riscoprire un territorio così ben rappresentato in ogni sua pizza.

I commenti degli utenti