Guida Michelin 2015: la diretta liveblog

4 novembre 2014

Ore 9.01: Ci siamo. Tra poche ore inizierà la presentazione della guida più importante di tutte, quella che davvero cambia la vita di chef e ristoratori: la Guida Michelin per il 2015. Sul treno per Milano, destinazione Hotel Principe di Savoia, ho percorso avanti e indietro tutti i vagoni alla ricerca di chef in trasferta per ricevere il dono prezioso della Rossa, ma niente. Sappiamo però dalle varie indiscrezioni che a Roma una stella è di certo caduta in quel di Testaccio. Anzi due, anche se la seconda è in provincia, più vicina al mare. Di questi due giovani chef sul treno neanche l’ombra. Saranno già lì per la premiazione.

Marco Martini

Ore 9.02: E se la notizia della stella a Marco Martini di Stazione di Posta (ops, l’ho detto?) sarà confermata, possiamo già dire che la Michelin stacca con passo deciso Gambero Rosso (che nella guida di Roma 2015 ha scelto di non inserire questo locale) ed Espresso (che lo ha inserito con un timido 14 su 20), premiando in modo concreto e inaspettato un ristorante giovanissimo, particolare, fuori dagli schemi della Rossa stessa. Conquistandoci ancora una volta.

Ore 9.02: Altre voci si sono levate in questi giorni sulla possibile terza stella di Cannavacciuolo, anche se la speranza nelle ultime ore si è affievolita; su almeno 1 stella restituita a Berton (ristorante Berton, Milano); su quella donata a Baronetto (il Cambio di Torino); sulla stella a Michele Griglio (Winter Garden by Caino presso il St. Regis di Firenze), e qualcuno la vorrebbe anche per il ristorante Le Tre Lune degli chef Matteo Lorenzini e Tommaso Verni, Firenze.

Alajmo, Heinz Beck, Francesco Sposito

Massimiliano Alajmo, Heinz Beck, Francesco Sposito

Ore 9.03: di certezze comunque ce ne sono poche. Tra le possibilità più concrete? La seconda stella a Taverna Estia di cui saremmo particolarmente contenti, soprattutto per il bravo Francesco Sposito.

Ore 9.10: Come in tutte le dirette liveblog, vi consigliamo di aggiornare spesso questa pagina a partire dalle 11.30 (orario previsto per l’inizio della presentazione), così da avere tutti i risultati della guida in diretta. Saremo i vostri occhi e le vostre orecchie.

Principe di Savoia

Ore 11.12: Arrivo di corsa all’hotel Principe di Savoia con un iPhone nella fondina e l’iPad sotto il braccio, trafelata che neanche dopo una lezione di crossfit. Mentre i giornalisti si godono il coffee break, io sbircio tra le sale dell’albergo e incrocio lo sguardo di Matteo Baronetto: è certa quindi la stella al Cambio di Torino.

bob noto

Ore 11.26: il gourmet più famoso d’Italia, Bob Noto, giura di aver visto aggirarsi Andrea Berton. È sobrio. Direi quindi premiato anche il nuovo ristorante dell’altissimo chef.

Guida Michelin

Ore 11.41: siamo finalmente nella sala dove scopriremo i risultati della guida. C’è una certa agitazione in platea. A breve, lato palco, ci saranno sorrisi, gridolini e lacrime. Qualcuno che si commuove c’è sempre.

omino michelin

Ore 11.46. Inquietante la voce su Carlo Cracco: pare, si mormora, che abbia perso una stella. Sarà vero? Dubbi e certezze ci confondo a un passo dal risultato. Ancora qualche minuto e sapremo.

michelin

Ore 11.51: è iniziata. Il nostro anfitrione ci informa che siamo qui a celebrare la sessantesima guida italiana della Michelin. In regalo abbiamo ricevuto il primissimo libro, quello del 1956.

Ore 11.53. Da quella prima edizione sono stati molti i cambiamenti e quella del 2015 è naturalmente una virata al digitale: la nuova App della Guida Michelin. Gratuita.

michelin

Ore 11.56: è il momento di Michael Ellis, direttore Michelin Europa. Annuncia 370 novità: 296 Big Gourmand. Perdono entrambe le stelle il Rigoletto (Reggiolo), mentre passano da due a una Il Desco (Verona) e Il Pellicano (Porto Ercole). Perde la stella Agata e Romeo.

Michelin

Ore 12.05: eccoli! Come previsto la stella va a Stazione di Posta, il Tino, Ristorante Berton, Il Cambio, alle Tre Lune. E poi stella a Damini, a Griglio, a Cristiano Tomei, ma se avete pazienza ve lì scriviamo tutti.

Ore 12.07. Le due nuove stelle sono: Taverna Estia a Brusciano e Piccolo Principe a Viareggio.

Antonio Borruso di Umami (Bormio)

Antonio Borruso di Umami (Bormio)

Ore 12.15: ed ecco le altre nuove stelle. The Cook (Arenzano), Macelleria Damini (Arzignano), I Pupi (Bagheria), Umami (Bormio), Le Tre Lune (Calenzano) come avevamo annunciato, Mammà (Capri).

un sorriso direttamente dalla macelleria damini

un sorriso direttamente dalla macelleria damini

Ore 12.18: Feva (Castelfranco Veneto), Il Saraceno (Cavernago), Cappero (Vulcano), La Bottega del Buon Caffè Bistrot (Firenze), Winter Garden (Firenze), Lido 84 (Fasano), La Gallina (Gavi).

Daniele Usai (Il Tino) e Marco Martini (Stazione di Posta)

Daniele Usai (Il Tino) e Marco Martini (Stazione di Posta)

Ore 12.20: Sarri (Imperia), Massimo Camia (La Morra), Il Tino (Ostia), L’Imbuto (Lucca), Relais Blu (Massa Lubrense), Berton (Milano), Iyo (Milano).

Cristiano Tomei de L'Imbuto (Lucca)

la gioia di Cristiano Tomei de L’Imbuto (Lucca)

Ore 12.24: Locanda di Orta (Orta San Giulio), President (Pompei), Il Flauto di Pan (Ravello), Aroma (Roma), Stazione di Posta (Roma), Silene (Seggiano), La Torre (Tavarnelle Val di Pesa), Il Bavaglino (Terrasini), Del Cambio (Torino).

Andrea Berton

un raggiante andrea berton

Ore 12.30. Mentre raggiungo il buffet organizzato per giornalisti e neostellati, prima di fornirvi altre foto e pettegolezzi, ho una comunicazione di servizio: Chiara, pubblica pure il tuo pezzo su Stazione di Posta.

michelin

Ore 12.34: le stelle (cadenti) della Michelin 2015, ossia i ristoranti che hanno perso la prima stella.

michelin

Ore 12.36: salta all’occhio soprattutto la perdita della stella da parte di Agata e Romeo (Roma).

michelin

Ore 12.58: incrocio Matteo Baronetto, contentissimo per il traguardo raggiunto.

michelin

Ore 13.30: tra foto, champagne, un buffet gradevole senza strapparsi i capelli (voglio dire, l’anno scorso c’erano i Cerea a cucinare per noi e quello prima Bottura) siamo letteralmente arrivati alla frutta. Per le considerazioni finali lasciamo marinare le novità fino a domani, per ora da Milano è tutto.

I commenti degli utenti