Eataly dà Spazio a Niko Romito

21 novembre 2014

Ultimo piano di Eataly Roma, vetrate ampie su un groviglio di strade e ferrovia, città, rumore e caos. Questo il contesto in totale contrapposizione in cui Spazio, ristorante affiancato alla formazione di Niko Romito, approda in città. Per Niko Romito è la prima volta in una città, inizia così questa nuova avventura al fianco di Oscar Farinetti, patron di Eataly, che lo ha voluto per la Capitale. dopo l'inaugurazione di ieri, apre oggi 21 novembre Spazio dello chef Niko Romito presso Eataly Roma, una formula innovativa di ristorante Non è la prima volta che un cuoco con 3 stelle Michelin apre uno spazio all’interno di Eataly: già Masssimo Bottura, Osteria la Francescana, ha portato una costola della sua cucina nella sede di Istanbul. Così da ieri 20 novembre con l’inaugurazione e oggi con l’apertura vera e propria, Spazio apre a Roma. Nato a Rivisondoli per ultimare e completare la formazione che lo chef Romito offre ai suoi allievi, questo ristorante rappresenta per i ragazzi appena formati il primo sbocco lavorativo, la prima assunzione di responsabilità e la possibilità di continuare a lavorare sotto la supervisione degli insegnanti e di cotanto chef. Questi stessi ragazzi, maturata l’esperienza, arrivano ora a Roma e prendono parte di questo progetto di Niko Romito: “piatti semplici, complessi nella preparazione ma facili da approcciare, piatti in cui la tecnica non sia percepita” al primo istante ma diventi parte integrante del sapore e della forma. Una cucina che si promette di raccontare la cultura gastronomica italiana attraverso prodotti selezionati e piatti ragionati che di volta in volta saranno raccontati proprio dai ragazzi di Spazio, formazione Niko Romito, che uscendo in sala racconteranno e illustreranno agli ospiti seduti il piatto che loro stessi hanno preparato. “Sarà un modo per prendersi la responsabilità del piatto” sottolinea lo chef Romito cui fa eco Farinetti sottolineando come “la narrazione personale avvalori la percezione della qualità”.

Spazio

Spazio è un luogo di contrasti apparenti, continua a sottolineare Farinetti “un luogo dove convivono formalità e autorevolezza, autoironia e orgoglio”: tutto si percepisce entrando in sala. Uno spazio informale, pareti in parte rivestite, la vetrata che contrasta con la stessa illuminazione da esterni impiegata a Casadonna, relais dello chef, alberelli di agrumi prima dello sfondo metropolitano, tavoli diversi tra loro e pur ben armonizzati. C’è comunque autorevolezza nel lavoro dei ragazzi che, formatisi sotto l’egida del maestro e della responsabile Gaia Giordano, ne mantengono l’impronta cercando di trasmetterla attraverso la cucina, l’autoironia nel sapere che tutto è migliorabile e la strada per imparare non finisce mai, l’orgoglio legato alla provenienza, alla nazione, nella scelta dei fornitori e delle materie prime.

Spazio

Da oggi 21 novembre aperto a pranzo e cena, tutti i giorni escluso il mercoledì, Spazio di Niko Romito propone un menu che si aggira intorno ai 45 euro, bevande escluse. La composizione dei piatti in carta è estremamente attenta alla componente stagionale di frutta e verdure, con una dedizione alla cottura dei vegetali (spesso trattati a vapore); sul menu sono inoltre segnalati i piatti senza grassi aggiunti. “Il cuoco deve togliersi dall’equazione gastronomica, il piatto deve tornare a essere il protagonista” sono le parole care a Niko Romito a dimostrazione di quanto impegno ci sia nella ricerca e nello studio, di quanto lavoro venga richiesto ai suoi studenti e quanta costanza gli si chieda sul lavoro, tutto volto al perpetuo miglioramento e alla continua crescita professionale.

IMG_2434

Tanto è l’impegno, tanto lo chef ripaga i suoi allievi ponendo in loro fiducia e calore umano, al punto da offrirgli la possibilità di accedere a un prestito d’onore per frequentare la scuola di Rivisondoli: perché fare formazione costa, ma nulla viene lasciato al caso e non si è voluto togliere a nessuno la possibilità di accedere alla conoscenza di queste tecniche di cucina. Fate Spazio, Niko Romito è arrivato da Eataly Roma.

I commenti degli utenti