FOOD: la scienza del cibo in mostra a Milano

28 novembre 2014

Una Fuji, una Golden, una Renetta: era una di queste la mela del giardino dell’Eden? Ed è vero che i coltivatori olandesi fecero diventare le carote da viola ad arancioni, in omaggio alla dinastia degli Orange? Dietro ogni alimento, dal più semplice al più complesso, c’è la storia: e non solo un racconto, ma una vera storia di scienza, composta di evoluzione e selezione, di incroci e di elementi chimici. Non a caso, la mostra FOOD, a Milano da oggi 28 novembre al 28 giugno 2015, si tiene al Museo di Storia Naturale, fianco a fianco con i reperti dei paleontologi e dei biologi. Con 700 metri quadri di esposizione, la mostra si divide in 4 sezioni, tutte curate da Dario Bressanini, chimico e autore del blog La scienza in cucina.

dario bressanini

dario bressanini

Esplorando l’alimentazione dai semi al piatto, si parte dalla biodiversità di frutta e verdura per passare al tema del viaggio, delle persone e degli alimenti: è merito della via delle spezie se esistono i biscotti di Natale alla cannella, l'ultima sezione della mostra è dedicata ad adulti e bambini per utilizzare i 5 sensi e della genealogia del frumento se possiamo far distinzione fra il panino di grano tenero e la pastasciutta di grano duro. Si scopre anche che, nel corso dei secoli, l’approccio al cibo è cambiato più volte; ma il cuoco, nel suo laboratorio di fuochi e forni, con strumenti sempre più sofisticati, ha mantenuto il ruolo di sperimentatore e di primo scienziato conosciuto. Il cibo sul fuoco cristallizza, si asciuga, si cuoce con il vapore; sprigiona aromi e cambia consistenza. Nell’ultima sezione della mostra adulti e bambini utilizzano tutti i sensi per avvicinarsi al cibo: lo scricchiolio di un cioccolatino sotto i denti è importante quanto il suo bel colore lucido e uniforme, e macinare a mano il caffè libera un aroma pari solo al gusto di una tazzina ben preparata.

bob noto

food, foto di bob noto

Per chi si sentirà ispirato (o semplicemente affamato), al bookshop sarà in vendita in anteprima il Grande libro della cucina di Carlo Spinelli, con ricette che spaziano dalla tradizione mediterranea alle nuove tendenze scandinave; ma anche i pannelli sparsi nel corso della mostra daranno consigli e ricette per evitare i più comuni errori in cucina. Così, rientrando a casa, si potrà preparare uno spuntino con una maionese impeccabile, conoscendo a perfezione sia la tecnica sia la storia di ogni ingrediente.

I commenti degli utenti