6 libri sulla birra da regalare a Natale

1 dicembre 2014

La stagione sta arrivando: inizia a fare freddo, le giornate si accorciano, le città si illuminano e noi cominciamo a essere attanagliati dal classico, noioso, ritornello: Cosa regaliamo a Mario? Se Mario ha, o vogliamo fargli venire un interesse per le birre di qualità, giocoforza penseremo di regalargli un bel libro sulla birra. Ma quale scegliere? Le librerie sono piene di testi, alcuni ci paiono piccoli e bruttini, altri voluminosi e vistosi. Quale prendo? Piacerà a Mario? Ecco una piccola lista, non completa, non definitiva, non assoluta di testi da considerare. E se alla prossima cena Mario porterà qualche birra buona, avrete vinto.

  1. Degustare-le-birreDegustare le birre. Tutti i segreti della bevanda più buona del mondo di Randy Mosher (255 pagine – € 24,90). Semplicemente il miglior libro di cultura birraria (e non solo di degustazione) in lingua italiana. Storia, stili, esempi e consigli presentati in maniera chiara e semplice e supportati da una veste grafica bella e curata e da numerosi box riassuntivi, schemi e infografiche. Per recensirlo basta una parola: compratelo! Consigliato a: tutti, a qualsiasi livello di passione. E per qualsiasi intendo anche i numeri negativi.
  2. birra sommelierBirra Sommelier. Viaggio attraverso la cultura della birra di Fabio Petroni e Pietro Fontana (White Star – 231 pagine – € 38,00). Scritto da Pietro Fontana, birraio del Carrobbiolo di Monza, è un libro bello e narcisista. A ogni girata di pagina una grande foto attira l’attenzione del lettore. Decine e decine di bicchieri di birra accompagnano il testo descrittivo con storia, caratteristiche e abbinamenti per ogni stile birrario. In appendice troviamo un capitolo di ricette di cucina alla birra non banali. La scelta editoriale di essere completamente no logo, ossia di non riportare cioè alcun marchio o nome di birre, da un lato focalizza il lettore sul contenuto ma da un altro non aiuta completamente i neofiti nella scelta della loro prossima birra. Consigliato a: chi ha già una curiosità divorante e a chi, come me, ama perdersi nelle foto.
  3. birre copertinaLe Tue Birre Fatte in Casa – Ricette vincenti per tutti gli stili di Davide Bertinotti e Massimo Faraggi (LSWR – 320 pagine – € 22,90). È alle stampe la terza edizione, completamente rinnovata, della bibbia italiana all’homebrewing scritta da due eminenze della birrificazione casalinga. Il libro è costituito da una prima parte di introduzione all’homebrewing e una seconda che dettaglia gli stili con la traduzione delle linee guida del BJCP, il progetto ufficiale di codificazione degli stili birrari, e una o più ricette esemplificative. In totale il libro contiene ben 92 ricette, tutte realizzate dai finalisti dei concorsi di homebrewing tenuti in Italia negli ultimi 14 anni. Consigliato a: chiunque faccia, voglia fare o abbia mai fatto una birra in casa. E anche a chi vuole capire meglio i processi che creano ciò che ha nel bicchiere.
  4. guidaGuida ai locali birrari a cura del Movimento Birrario Italiano (LSWR – 320 pagine – € 19,90). L’Associazione MoBI (Movimento Birrario Italiano) è riuscita in un compito quasi impossibile: riunire oltre un centinaio di volontari che hanno recensito più di 650 locali in tutta la penisola. Frutto di queste visite in loco è una guida imprescindibile per gli appassionati del bere bene. I locali della penisola sono recensiti in maniera completa: descrizione esaustiva, orari, costi, collegamenti, parcheggi, offerta birraria e, se presente, ristorazione. Consigliato a: chi viaggia, a chi vuole scoprire nuovi locali e a chi vive il bancone.
  5. birreditaliaGuida alle birre d’Italia 2015 di Luca Giaccone ed Eugenio Signoroni (Slow Food – 448 pagine – € 14,50). Guida importante che evidenzia bene la scena birraria italiana. Dei birrifici segnalati viene tracciato un piccolo profilo di birraio, birrificio e gamma delle birre, che ben permette di farsi un’idea generale sulla filosofia del produttore. Seguono poi le schede di alcune birre con le note degustative della redazione. Vengono indicati anche 3 locali in cui trovare le birre di ogni birrificio. Il sistema di valutazione non è immediato e la grafica non aiuta il lettore poco esperto. Consigliato a: come tutte le guide è adatta a chiunque. L’appassionato un po’ navigato la utilizzerà come utile compendio, mentre il neofita dovrà leggerla con curiosità disincantata.
  6. birra per passioneBirra per passione. Le 500 migliori birre artigianali del mondo di Ben McFarland (De Agostini – 224 pagine – € 30,00). Questo libro è un viaggio, un viaggio nel mondo della birra, dei suoi stili, delle sue facce, delle sue storie. Non è una banale lista delle birre migliori ma una sorta di elenco ragionato di emozioni birrarie. Non tutte le birre sono prettamente artigianali ma questo le rende più facilmente reperibili nei nostri beershop. Il libro è ricco di schede, testimonianze, aneddoti e personaggi che lo rendono intrigante. Lo humor inglese dell’autore a volte sconfina quasi nel lisergico ma le sue descrizioni sono, forse anche per questo, leggere, godibili e accurate. Consigliato a: il neofita non deve considerarlo una lista definitiva ma deve farsi ispirare soprattutto dai racconti di viaggio. L’esperto integralista si ritroverà a sorridere su aneddoti che magari già conosce annuendo con la testa. Se avete un amico che ben mastica l’inglese pensate all’edizione originale: qualcosa nella traduzione si è evidentemente perso.

I commenti degli utenti