15 merende perfette per la pausa in ufficio

18 dicembre 2014

Quante ore al giorno passate al lavoro? Certamente fate una pausa per pranzo, più improbabile è che la facciate per la merenda di metà mattina o pomeriggio: eppure si tratta di pasti importanti, che insieme dovrebbero fornire circa il 10% delle calorie giornaliere. gli spuntini dovrebbero fornire il 10 % delle calorie quotidiane Staccare gli occhi dal PC è necessario anche per la concentrazione; e se non si fa solo per il caffè della macchinetta, ma per uno spuntino invitante, può diventare un piacere persino per il palato. Basta un impegno di pochi minuti al giorno: i risultati saranno maggiore produttività sul lavoro, socializzazione con i colleghi e la scoperta di tante golosità facili da portare con sé e assaporare nel momento del bisogno. Ma da quali cominciare? Vi suggeriamo 15 merende ideali per la pausa in ufficio.

  1. I_biscotti_al_coccoBiscotti. Sono un classico delle merende: possono essere quelli del supermercato o della pasticceria, ma acquistano un gusto speciale se sono fatti in casa – da sé stessi, o dalla generosa vicina di scrivania. Ricordate di variarne il gusto con l’avvicendarsi delle stagioni: zenzero e glasse bianche in inverno, frutta a pezzetti e ripieni di marmellata in estate.
  2. Fragrante, morbida, dolcissima: al fascino della brioche o del cornetto non si resiste. In ufficio, allontanatevi dalla tastiera prima di addentarla o le briciole troveranno un facile rifugio fra i tasti più piccoli. Si accompagna perfettamente con il tè, che si può preparare anche con il forno a microonde a disposizione dei dipendenti, ed è ottima fonte d’idratazione e di relax.
  3. crackerChi preferisce il salato sicuramente ha già, nel cassetto o in borsa, una piccola scorta di cracker e grissini. Sono comodi, ma a volte troppo salati o con qualche additivo di troppo. Sapete che potete prepararli anche in casa, magari utilizzando la farina integrale? Basta un impasto di farina, lievito, olio extravergine d’oliva, rosmarino o timo o sesamo, a cui dare la forma che preferite. 10 minuti in forno a 200 °C e la merenda per i giorni successivi è pronta.
  4. panini_al_latte_farcitiPaninetti e piadine non possono mancare nel menu di un amante della merenda. Per lo spuntino in ufficio è consigliato evitare i ripieni più pesanti e quelli dall’odore forte: non tutti amano i formaggi erborinati, per non parlare del temuto mix tonno e cipolle.
  5. Un aroma quasi universalmente amato è invece quello dei mandarini. In stagione sbucciatene un paio e l’ufficio conserverà un delizioso profumo per almeno qualche ora. Attenzione però al rischio di schizzi dagli spicchi e alle mani impiastricciate.
  6. Decisamente più asettica, ma altrettanto se non più salutare, è la mela. Per sfuggire alla noia esploratene tutte le varietà: in borsa metterete un paio di annurche, un’enorme golden o una fuji croccante?
  7. frutti di boscoL’uva e i frutti di bosco (per chi ha la fortuna magari di avere mirtilli e fragoline in giardino) sono l’ideale per le merende estive. Sistemateli in un piccolo contenitore e teneteli sulla scrivania: potrete assaporarli fra un foglio Excel e l’altro, o condividerli con tutto l’ufficio, che senza dubbio apprezzerà.
  8. I piccoli frutti sono anche l’ideale per arricchire lo yogurt, merenda sana e perfetta per chi ha a disposizione un frigorifero per la conservazione. Se non volete utilizzare gli yogurt alla frutta industriali, preparate a casa un barattolo con un fondo di frutti di bosco o frutta di stagione a pezzetti, yogurt bianco e un paio di cucchiaini di miele o marmellata. Aggiungete solo al momento della consumazione qualche cereale croccante.
  9. cioccolato al latteIl cioccolato, soprattutto se fondente, va bene spezzettato nello yogurt ma anche da solo, nei momenti in cui avete bisogno di più energia. Se riuscite a resistere alla tentazione di mangiarlo immediatamente, tenetene una barretta sempre a disposizione nel cassetto della postazione di lavoro.
  10. Per i più salutisti, che tengono alla frutta, alle vitamine e all’idratazione, i frullati sono una delle merende ideali, rinfrescanti e saporiti. È difficile che si possano preparare nel cucinino dell’ufficio, quindi dovrete portarli da casa e conservarli in frigorifero per qualche ora: provate a farli con la frutta di stagione, con il latte o con l’acqua, con l’aggiunta di limone, di zucchero o di qualche spezia.
  11. barrette muesliSe siete degli habitué del cappuccino, vorrete forse qualcosa da inzupparci, magari meno ricco di calorie del biscotto glassato o della brioche al burro. L’alternativa più comoda sono le barrette di muesli: si possono anche fare in casa legando i cereali con miele, zucchero e olio e cuocendo in forno a 130 °C per 50 minuti.
  12. Se il vostro cappuccino è di latte di soia per motivazioni etiche, provate le barrette vegane e raw (cioè non cotte, ma solo pressate): sono soprattutto a base di datteri e uvetta, arricchite con noci, cacao o piccoli frutti. Si trovano in tutti i negozi biologici, o si preparano in casa con un mixer piuttosto potente.
  13. arachidiAlternativa semplice e salutare: frutta secca o essiccata. Non fermatevi a noci e albicocche, le possibilità sono molte di più: anacardi e noci pecan, goji, cachi e cranberry, pomelo e mandarino, potreste persino preparare una macedonia secca personalizzata.
  14. Le torte fatte in casa, oltre a essere più salutari dei dolci industriali, sono quasi sempre anche più gustose: è probabile che l’effetto sia dovuto a ingredienti genuini, freschezza e soprattutto soddisfazione personale. Fate attenzione però a non portare in ufficio torte ricche di crema e glasse, o passerete la settimana successiva a pulire la tastiera del computer da impronte di zucchero tanto appiccicose quanto indelebili.
  15. delizie turcheMa la merenda più appetitosa è quasi sempre quella che arriva a sorpresa: di solito come souvenir dei colleghi al rientro dalle ferie. Pasticcini tradizionali, torroncini, biscotti e dolcetti speziati, cioccolatini: ogni luogo di vacanza ha qualche golosità da offrire, che può essere bello condividere mentre si racconta del ritorno a casa o delle bianche spiagge. Se nel vostro ufficio non c’è l’usanza dei souvenir alimentari, provate a cominciare voi la tradizione: c’è la ragionevole speranza che veniate imitati, e che possiate sperimentare golosità come i pop-corn allo sciroppo d’acero o i dolci arabi di miele e acqua di rose. Dopotutto quale migliore pausa di un viaggio nel gusto e nel mondo?

Quali sono le vostre merende da ufficio preferite?

I commenti degli utenti