MasterChef 4: le 10 pillole della prima serata

19 dicembre 2014

Una persona affamata non sarà mai in grado di giudicare il cibo“: comincia così la quarta edizione di MasterChef Italia, con i 3 giudici pronti a rifocillarsi prima di cominciare la fase di selezione dei concorrenti. Selezioni che hanno rischiato però di sfiorare il crossover con Cucine Da Incubo di Gordon Ramsay, dati i momenti horror di alcune ricette. 100 candidati per 40 posti, chi si è guadagnato il grembiule? Ecco i momenti topici delle prime due puntate:

  1. masterchef 4 (1)Momento nostalgia: l’edizione non può che aprirsi con un pizzico di autocelebrazione, ecco quindi Spyros, Tiziana e Francesco pronti a fare i loro auguri agli aspiranti chef. Un passaggio di scettro e corona da far impallidire Miss Italia.
  2. masterchef 4 catechistaMomento catechesi adrenalinica: il primo cuoco è Paolo, un catechista piemontese dalla parlata fulminea. Tra spiritualità e mitragliate linguistiche, conquista la giuria con un cannolo di olive, coniglio e piselli.
  3. Momento X Factor: sarà forse per il passaggio di testimone dall’appena concluso X Factor 8, ma a MasterChef si canta. È il caso di una giovane in un montaggio serrato di no, che nel presentare il suo piatto arcobaleno intona Over The Rainbow.
  4. Momento pino: Paola, da La Spezia, arriva a MasterChef con un sogno. Costruire un ristorante sugli abeti: ne bastano 4. Tra digressioni ornitologiche – Bruno, che tipo di uccello sei tu?, dice Bastianich – non conquista la giuria. Ma Cracco le regala il nome per il ristorante sopraelevato: Da Pino.
  5. Momento nobiltà: Giuseppe, un conte romano, porta il baccalà. D’altronde, pare sia stato un suo antico avo ad averlo introdotto in Italia nel lontano 1400. I giudici faticano però a comprendere le sue digressioni, ma ottiene comunque il grembiule.
  6. Momento riscatto: è il turno di Silvana, una trentaduenne casalinga di Bari, dalla vita semplice e dal portafoglio ristretto. Tanto da utilizzare una sola frusta sul suo vecchio frullatore elettrico. Stupisce la giuria con un particolare salmone affumicato, un tortino con cui frega il figlio per convincerlo a mangiare pesce. 3 sì, meritati.
  7. Momento misunderstanding: al termine dei 45 minuti concessi per preparare la ricetta, Giuseppina si confonde e pensa la gara sia finita. Così butta tutto, al trio d’esperti non resta che assaggiare quel che rimane: 3 no.
  8. masterchef 4Momento t-shirt: Elena arriva da Bari con una maglietta programmatica, Per farlo bene non serve solo la zucchina, ma anche la patata. Il suo merluzzo al forno ha però qualcosa che non va, i giudici si alterano e per lei le porte di MasterChef si chiudono.
  9. insetto-masterchefMomento entomologia: in un montaggio serrato di no, spunta in un piatto quel che pare essere un animaletto, un piccolo insetto la cui provenienza non è ben nota. Ed è subito Bear Grylls.
  10. masterchef 4 (10)Momento déja-vu: torna Genevieve, la candidata del mistero della ricotta di Sorrento dello scorso anno. Supera la sfida con un agnello alla creta, convincendo anche un dubbioso Cracco.

Quali sono stati, invece, i vostri momenti preferiti? Spazio ai commenti.

I commenti degli utenti