Bufale: il cioccolato non è antidepressivo

23 dicembre 2014

Uno studio americano dell’università del Minnesota, pubblicato sul Journal of Health Psychology ha dimostrato come il cioccolato non aiuta le crisi depressive, non consola e non ci risolleva quando siamo giù di morale. Una delle tante certezze che avevamo, dunque, viene oggi a mancare. Nel corso di questa ricerca, ad un gruppo di volontari è stato chiesto di scegliere gli alimenti che li facevano sentire meglio quando stavano giù di morale. somethingLa scelta principale è ricaduta sul cioccolato (26%), poi il gelato (18%) e infine i cookies (16%). Tra i prodotti scelti però sono stati selezionati anche quelli salati come pop-corn, mandorle e arachidi. Inoltre la maggior parte dei partecipanti si è dichiarata d’accordo con la frase “se mangio un alimento confortante sono sicuro che mi sentirò meglio”. L’esperimento è poi proseguito con la visione di un serie di sequenze di film tristi: successivamente a un gruppo è stata offerta la cioccolata in dose tripla, a un altro gruppo alcuni alimenti definiti non confortanti, ad un altro ancora una barretta di muesli o nulla. In conclusione tutti i partecipanti hanno riempito un questionario sullo stato del proprio umore: tutti quanti, indipendentemente da ciò che avevano mangiato, hanno indicato sulla scheda un miglioramento del proprio umore. Anche chi tra di loro non aveva mangiato nulla. I ricercatori sono così giunti alla tesi che l’umore non è collegato al cibo, si tratta di un meccanismo naturale dove le emozioni negative scompaiono pian piano da sole e la cioccolata, così come tutti gli altri tipi di cibo, c’entra poco o nulla. Sarà, ma perché togliersi anche questo piacere?

I commenti degli utenti