Le piazze italiane dell’Epifania

4 gennaio 2015

L’Epifania tutte le feste si porta via e in Italia la tradizione della Befana resta viva nonostante il passare degli anni e la scomparsa di molte delle più importanti tradizioni. Per accompagnarvi alla fine delle vostre vacanze natalizie e darvi lo spunto giusto per trascorrere il giorno dell’Epifania fuori, ecco una lista delle principali città dove la festa della Befana si festeggia a suon di celebrazioni e leccornie di vario tipo.

  1. urbaniaUrbania, Festa Nazionale della Befana. Il 6 gennaio a Urbania, in provincia di Pesaro e Urbino, si celebra l’ultima giornata della Festa Nazionale della Befana, conosciuta ovunque per le tante manifestazioni correlate tra cui l’elezione di Miss Befana. Il 6 tante Befane distribuiscono doni e caramelle ai bambini e sulle bancarelle è possibile trovare soprattutto specialità a base di cioccolato.
  2. cavalcata dei magiFirenze, Cavalcata dei re Magi. Nella città gigliata il giorno dell’Epifania si tiene la Cavalcata dei Magi con i Re Magi che percorrono le strade indossando costumi rinascimentali. Per l’occasione vengono allestite bancarelle presso le quali è possibile acquistare dolciumi di vario tipo, dalle caramelle d’annata a torroni e croccanti profumatissimi.
  3. Perugia, SuperBefana Volante. Non una piazza ma un intero edificio, Palazzo Penna, con le befane che improvviseranno spettacoli di vario tipo e bancarelle dove acquistare dolci e zucchero filato.
  4. panevinTreviso, Panevin. A Treviso in occasione del 6 gennaio si svolge il tradizionale Panevin ovvero l’accensione di falò propiziatori per l’inizio dell’anno nuovo. Le celebrazioni enogastronomiche si concentrano soprattutto sul corroborante vin brulè.
  5. Napoli, mercatini della Befana. In zona Fuorigrotta a Napoli sono allestite, per una sola giornata, bancarelle dove trovare dolci tipici, caramelle, torroni, croccanti, e acquistare chincaglieria di vario tipo.
  6. bisòFaenza, Nott de Bisò. L’Epifania a Faenza coincide con la giornata finale del Palio del Niballo. Il Niballo, un fantoccio di cartapesta che simboleggia il male, viene bruciato portandosi simbolicamente dietro tutti i malanni dell’anno passato. Anche in questo caso ci sono le bancarelle e si può acquistare il bisò, vin brulé preparato con vino Sangiovese e spezie.

Quali feste per l’Epifania si tengono nelle vostre città?

I commenti degli utenti