Identità Golose 2015: 3 novità da non perdere

20 gennaio 2015

Febbraio: anche quest’anno l’appuntamento con Identità Golose a Milano (via Gattamelata) riunisce gli appassionati di cibo e tutti quelli che con il cibo, sporcandosi le mani e non, ci lavorano. Oltre al programma standard, previsto per questa edizione dall’8 al 10 febbraio, Identità Golose per questa edizione del 2015 si rinnova e presenta 3 nuove sezioni: Identità di Montagna, Identità Piccanti e Identità Estreme. Vediamole nel dettaglio.

Identità di Montagna

Norbert

norbert niederkofler

Evento nell’evento, Identità di Montagna sarà la parte di Identità Golose 2015 dove si darà spazio ai grandi chef e nomi della ristorazione di montagna italiana e internazionale per permettere loro di raccontare un tipo di cucina che spesso non è valorizzato. Lo scopo è dimostrare che l’Italia, nonostante sia un Paese di mare, deve molto a livello culinario anche alla montagna che per questo motivo non deve snaturarsi ma trovare la peculiarità dei prodotti che ha a disposizione. Tra i principali protagonisti di Identità di Montagna, Norbert Niederkofler dell’Hotel Rosa Alpina di San Cassiano, ristorante con 2 stelle Michelin, che racconterà come è riuscito a valorizzare in ogni piatto i prodotti dell’Alta Badia. Appuntamento con Identità di Montagna domenica 8 febbraio in Sala Blu 1.

Identità Piccanti

Peperoncino

Il piccante è uno degli elementi distintivi e fondamentali della cucina ed è per questo che per la prima volta in Identità Golose ha un suo spazio personale dove saranno proposti abbinamenti fantasiosi e all’apparenza stravaganti: il piccante sarà trattato da diversi punti di vista. Ci saranno chef internazionali, pasticcieri ma anche barman che racconteranno il piccante a modo loro, dimostrando come non è sempre vero che alcuni sapori e odori non possano convivere con piatti all’apparenza tanto diversi. Tra i nomi presenti all’evento Dylan Jones e Bo Songvisava del Bo.lan di Bangkok, Haruo Ichikawa e Lorenzo Lavezzari del ristorante Iyo di Milano e Caterina Ceraudo del Dattilo di Strongoli, Crotone. Appuntamento con Identità Piccanti lunedì 9 febbraio in Sala Blu 1.

Identità Estreme

daniel burns

daniel burns

Altra novità dell’edizione 2015 di Identità Golose, Identità Estreme avrà luogo presso la Sala Blu 2 martedì 10 febbraio e proporrà al pubblico presente storie di chef e ristoratori che hanno abbracciato filosofie diverse e fuori dagli schemi o semplicemente storie di ingredienti che cominciano a farsi largo con diffidenza. Tra i presenti Daniel Burns che nel suo Luksus a Brooklyn ha scelto di preparare piatti particolari come i biscotti di alghe alle nocciole, ma soprattutto di abbinarli non ai vini ma alle birre artigianali provenienti da tutto il mondo. E ancora l’italiano Manuele Senis dell’Ittiturismo Fradis Minoris di Pula (Cagliari) che cucina solo con il pescato del giorno a patto che non sia in via di estinzione; il suo locale si caratterizza anche per arredamento riciclabile e riciclato e accorgimenti eco-sostenibili per impattare meno possibile sull’ambiente. Da segnalare anche la presenza della pasticicera-sperimentatrice Roberta Pezzella, di Paolo Lopriore e Poul Andrias Ziska.

I commenti degli utenti