International Wine Academy di Roma: ecco tutti gli appuntamenti

21 gennaio 2015

Prendete carta e penna e segnatevi alcuni di questi appuntamenti legati al bere bene. Si parla di vino, ovviamente, ma partiamo dall’inizio. Avete presente Piazza di Spagna a Roma? Molto probabilmente sì. Salendo una delle scalinate più famose del mondo si arriva su un’altra piazza, dominata dalle due torri campanarie della Chiesa della Santissima Trinità dei Monti. L’imponente palazzo che sta alla destra della chiesa è l’Hotel Hassler, un 5 stelle di lusso, che ospita al VI piano il ristorante stellato Imago dello chef napoletano Francesco Apreda.

Roberto Wirth

Roberto Wirth

Roberto Wirth, presidente e direttore generale dell’Hassler, per espandere il brand del suo storico hotel anche sull’altro lato di Piazza Trinità dei Monti, decise di acquistare, nel 1999, il Palazzetto, in vicolo del Bottino, proprio a ridosso della scalinata di piazza di Spagna. In una struttura che risale al ‘500, successivamente riedificata nel 1898, viene ospitato uno dei progetti a cui Wirth è più legato, la International Wine Academy of Rome. Dal 2002 l’IWAR propone corsi di avvicinamento al vino, verticali di grandi marchi, banchi di assaggio, cene tematiche e degustazioni di abbinamenti cibo-vino.

Barolo di Principiano

Dopo la chiusura del 2009, nel gennaio del 2015, l’Academy riaprirà i battenti ad appassionati che vogliono conoscere qualcosa in più sul vino ma anche agli esperti che cercano qualcosa di unico. Tra Febbraio e Maggio saranno molti gli eventi proposti: da non perdere le verticali di prestigiose aziende di alcune delle zone vitivinicole più vocate. al palazzetto dell'Hotel Hassler molti gli incontri sul vino tra febbraio e maggio, alcuni da non perdereSi parte il 5 febbraio con il Barolo di Principiano, a cui seguirà, il 12 febbraio, il Chianti Classico Riserva Il Poggio del Castello di Monsanto. Sarà poi la volta dell’azienda Capannelle, di Gaiole in Chianti, di cui verrà proposta una verticale delle migliore annate del suo Solare (9 aprile). Dalla Toscana ci spostiamo in Franciacorta: il 21 maggio sarà l’azienda Gatti a dimostrare come le sue bollicine hanno sfidato il tempo; infine, la chiusura di questi incontri è affidata ai vini artigiani dell’azienda sarda Tenute Dettori (28 maggio). Per gli enofili più sfegatati le date da segnare assolutamente in agenda sono tre; 19 e 26 marzo e 7 maggio. Durante queste serate ci saranno dei focus rispettivamente sui bianchi di Borgogna, poi sui rossi e infine sui Riesling nel mondo.

bicchieri di vino

Per chi invece vuole iniziare il suo apprendistato enoico, il Corso di Avvicinamento al Vino, partirà il 5 marzo. Ogni lezione prevede un’approfondimento sulle varie tipologie, con un occhio rivolto anche agli scenari internazionali; grandi bianchi, grandi rossi, i vini dolci, ma anche gli spumanti e gli Champagne. A tenere le lezioni sarà una delle voci più autorevoli in questo campo, Jovica Todorovic, il referente esperto della Wine Academy, che conta tra le sue esperienze passate la redazione di una delle più importanti guide e riviste enologiche italiane oltre che ad una lunga collaborazione con una prestigiosa azienda di commercio di vini.

Francesco Apreda

Le proposte non finiscono qui: da quest’anno infatti ci sarà anche una novità, le Wine dinner, cene tematiche in abbinamento ai vini di una particolare azienda con un intero menù creato ad hoc dallo chef stellato dell’Hassler Francesco Apreda. Per il calendario completo di tutti gli eventi e per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito de Il Palazzetto.

I commenti degli utenti