Arancia blu nella top 25 dei ristoranti veg più buoni del mondo

26 gennaio 2015

Orgoglio italiano: la famosa rivista americana The Daily Meal inserisce un (solo) ristorante dello Stivale nella top 25 del The Daily Meal, tra i migliori vegetariani c'è un ristorante romanonella Top 25 dei migliori ristoranti vegetariani del mondo. Si tratta dello storico Arancia Blu (via Cesare Beccaria), per anni parte del quartiere San Lorenzo, poi in eremitaggio verso Villa Gordiani (quartiere Prenestino) e ora definitivamente ingentilito al Flaminio, zona ricca e bella della capitale a due passi da piazza del Popolo. Questo riconoscimento è una bella rivincita per un ristorante dalla storia non sempre facile e in patria (è il caso di dirlo) quasi dimenticato dal giro dei foodie, della stampa, dei gourmet.

Arancia Blu, la sala

Arancia Blu – la sala

Eppure sono davvero pochi i romani tra i 35 e i 50 anni che non abbiano mangiato almeno una volta in una delle tre sedi. A noi è successo molti anni fa, alla fine degli anni ’90 a San Lorenzo, l’Arancia Blu era un’associazione culturale, un’enoteca con cucina vegetariana. La fama del posto non si limitava ai margini del quartiere universitario ma ci si veniva da tutta Roma e dai paesi limitrofi. I piatti erano buoni, originali, la carta dei vini intelligente e soprattutto c’era la possibilità di curiosare in un mondo che non era ancora ostile con chi non condivideva quella scelta. Insomma, vegetariani, vegani e onnivori, in quegli anni si volevano ancora bene.

Parmigiana di zucchine con pesto di menta - Arancia Blu

Parmigiana di zucchine con pesto di menta – Arancia Blu

Subito dopo l’allontanamento dal quartiere San Lorenzo, l’Arancia perse un po’ della sua fama. Ci si andava meno, se ne parlava poco e il pubblico era quello degli amici e dei clienti più affezionati. Poi, per fortuna, un salto in avanti coraggioso con tanto di cambio di location ha rimesso le carte sul tavolo e solo due settimane fa, dalle pagine di uno dei magazine dedicati al cibo più letti, ecco l’Arancia comparire al 5° posto nella classifica mondiale dei ristoranti vegetariani. Non possiamo che esserne felici e orgogliosi.

Ma chi altro c’è in quella lista? Dei 25 nomi in classifica, ecco i primi 10, giusto per farci un’idea più chiara:

  1. Café Paradiso — Cork, Ireland
  2. Pun Pun — Chiang Mai, Thailand
  3. The Coup — Calgary, Alberta
  4. The Chicago Diner — Chicago
  5. The Gate — London
  6. L’Arancia Blu — Rome
  7. Cookies Cream — Berlin
  8. Le Grenier de Notre-Dame — Paris
  9. Acorn — Vancouver
  10. Millennium  —  San Francisco

Ora la domanda necessaria. Non vi stupisce che un ristorante così marginale rispetto al giro dei noti e famosi a livello nazionale – e persino cittadino – sia invece così importante dall’altra parte del mondo? 

I commenti degli utenti