VinNatur: a Genova il salone del vino naturale

29 gennaio 2015

Per il terzo anno consecutivo l’associazione viticoltori VinNatur sceglie la Liguria per lanciare le nuove attività e presentare i vini più pregiati. Domenica 1 e lunedì 2 febbraio l’appuntamento è in quel di Genova, presso Palazzo della Borsa Valori, per scoprire tutti i tesori della vigna. Incontri, degustazioni e approfondimenti: saranno 67 i viticoltori soci pronti a confrontarsi con il pubblico, il tutto all’insegna del vino naturale.

Il progetto e gli appuntamenti

bicchieri

L’Associazione VinNatur raccoglie viticoltori da 14 regioni italiane, uniti dalla passione per il vino naturale. Un protocollo severo garantisce la piena qualità del prodotto, dalla fase di coltivazione dell’uva fino al consumo finale. Dal divieto d’utilizzo di pesticidi chimici e diserbanti, passando per l’esclusione di lieviti e additivi, la cura per un vino rispettoso giunge anche all’imbottigliamento, con la riduzione al minimo dell’anidride solforosa.vinnatur raccoglie viticoltori da 14 regioni italiane uniti nella passione per il vino cosidetto naturale, ossia prodotto senza nessun utilizzo, tra le altre cose, di pesticidi chimici e diserbanti. Una grande attenzione alla cultura e al rispetto sia della terra che dei lavoratori, che sfocia ogni anno in un evento celebrativo. L’appuntamento genovese è l’occasione per presentare le attività del nuovo anno e proporre, in anteprima, un assaggio di quel che accadrà il 21 e il 23 marzo a Villa Favorita di Sarego, a Vicenza, sede storica dell’associazione. Dalle 11 alle 18 nei due giorni programmati, per una quota d’ingresso di 10 euro, i visitatori riceveranno un calice da degustazione e il catalogo dell’evento. Quindi potranno incontrare i 67 viticoltori, tra cui anche alcune eccellenze di Portogallo e Francia, e degustare oltre 300 vini diversi. Il tutto all’interno del contesto storico del Palazzo della Borsa Valori, nell’ambientazione liberty della Sala delle Grida. Il buon vino non può che essere accompagnato da prodotti gastronomici di qualità, per questo le degustazioni saranno accompagnate dai prosciutti di Parma del prosciuttificio S.Ilario e dalle mortadelle del Salumificio Barbieri, completati dai proposte da forno del panificatore Alessandro Alessandri. Il servizio sarà invece garantito dall’Istituto Professionale Statale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera Marco Polo.

Meteo e vigna

vigna

Tra gli appuntamenti del primo febbraio, alle 16 è stata organizzata una tavola rotonda dal titolo “Meteo e vigna: la viticoltura naturale di fronte ai cambiamenti climatici”. Un momento di confronto fra viticoltori, agronomi e climatologi per parlare di quanto le condizioni ambientali sempre più complesse incidano sull’agricoltura, per proporre metodi di sostenibilità e affrontare l’epoca della variabilità meteorologica. All’incontro interverranno:

  • Luca Mercalli: presidente della Società Meteorologica Italiana e responsabile dell’Osservatorio Meteorologico del Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, nonché meteorologo e climatologo che da anni collabora con Università, RAI e altri network in qualità di divulgatore scientifico;
  • Ruggero Mazzili: agronomo specializzato in viticoltura naturale, nonché consulente e divulgatore per il sito ViticolturaSostenibile;
  • Angiolino Maule: vignaiolo veneto, fondatore e presidente di VinNatur.

Modera gli interventi Samuel Cogliati, giornalista e relatore di corsi professionali per sommelier, nonché autore ed editore di numerose pubblicazioni sul vino naturale.

I commenti degli utenti