Alice Master Pizza: 8 cose da sapere sul nuovo programma

6 febbraio 2015

Pensavate davvero che i talent di cucina avessero scandagliato ogni possibile combinazione culinaria? O che dopo il trionfo di prove del cuoco, bakery vari, piatti cotti e mangiati, cake design, masterizzati di ogni genere e grado, i tele-fornelli avrebbero conosciuto un periodo di pausa? dal 7 febbraio inizia alice master pizza, talent dedicato al cibo più amato dagli italiani Risposta sbagliata. Dai fuochi al forno il passo è breve e se c’è un piatto ancora poco mediaticamente sfruttato, è senza dubbio la pizza. A cucire addosso al prodotto italiano per eccellenza – assieme alla pasta – un cooking show ad hoc, ci ha pensato Alice Tivù, il canale del Gruppo LT Multimedia che ha colto al volo l’idea proposta di Antonino Esposito, uno dei reucci della pizza italiana. È nato così Alice Master Pizza, il primo talent show per scoprire chi sarà il miglior pizzaiolo d’Italia (dal 7 febbraio alle 21 e 30 su Alice, canale 221 del digitale terrestre). Agrodolce vi spiega di che si tratta.

  1. Pizza alla napoletanaSfida tra professionisti. Scelta delle farine e tecniche d’impasto, lievitazione, abilità manuale e cura degli ingredienti. Ogni singolo dettaglio della preparazione della pizza sarà valutato dai giudici attraverso l’assegnazione di prove speciali. I concorrenti? Niente pizzaioli amatoriali o aspiranti tali, ma super professionisti del settore che lavorano da anni in locali di proprietà o come dipendenti.
  2. Antonino_Esposito_8Il re della pizza in Costiera. È di Antonino Esposito, executive pizza chef tra i più famosi d’Italia, l’idea del format sviluppato dal team di autori del Gruppo LT Multimedia (editore dei canali tv Alice, Marcopolo e Leonardo). La pizza di Esposito? Un vero cult in Costiera Sorrentina. Il segreto del gusto e dell’alta digeribilità sta nell’utilizzo di una percentuale minima di lievito e di un tuorlo d’uovo aggiunto all’impasto, lasciato poi lievitare per 6/8 ore.
  3. frusta sorrentinaLa frusta sorrentina. Nasce da un avanzo d’impasto di pizza la frusta sorrentina, ideata da Antonino Esposito nella sua storica pizzeria Ahum di Sorrento: si tratta di un filoncino a forma di barchetta, ripieno di pomodoro e basilico, con due bocconcini di mozzarella alle estremità. Oggi le varianti di condimento sono infinite ma quella base viene prodotta in 50.000 unità al giorno da un’azienda del settore, surgelata e rivenduta nei supermercati o a diverse compagnie aeree.
  4. salsa sulla pizzaLa gara tra pizzaioli (e pizzaiole). Sono più di 1000 le candidature arrivare alla redazione del programma. 84 pizzaioli sono stati selezionati per la fase finale, ma solo 60 – tra cui diverse donne – accederanno alla gara vera e propria: durante le prime 10 puntate si sfideranno 6 concorrenti e 4 accedono al girone successivo. In totale saranno 20 i finalisti veri e propri: dopo un’ulteriore scrematura, 4 pizzaioli si giocheranno la finale e uno di loro diventerà il vincitore assoluto di Alice Master Pizza.
  5. ALICE MASTER PIZZA_GIUDICII giudici. Oltre ad Antonino Esposito, a giudicare i concorrenti ci saranno Cristina Lunardini – chef e consulente nel settore alberghiero e della ristorazione – e Sergio Maria Teutonico, executive chef e sommelier nonché docente di enogastronomia e tecnica alberghiera. Entrambi hanno già presentato diversi programmi su Alice Tv. La conduzione del talent è invece affidata all’attore Ivan Bacchi.
  6. masterchef_giudiciL’anti MasterChef. Niente giudici star, sfuriate o piatti lanciati. I giudizi saranno seri ma non severi, spiegano dalla produzione, che punta più sulla giusta tensione della gara, che al clima irreggimentato tendenza MasterChef. Salvo che qualche concorrente commetta qualche svarione culinario.
  7. Pomodorino del piennoloIl sodalizio con Slow Food. Alice Master Pizza ha stretto una sinergia con la condotta Slow Food della Costiera Sorrentina e Capri, attraverso una collaborazione editoriale che fornirà un supporto per i contenuti. Per questo sono stati coinvolti produttori che abitualmente si trovano al Mercato della Terra della Costiera, a Piano di Sorrento. Tra i prodotti scelti ci saranno la provola affumicata di Agerola, il pomodorino giallo invernale, i fagioli butirri di Vico Equense, il pomodoro del Piennolo, il provolone del Monaco e l’immancabile limone sorrentino IGP.
  8. MASTERPIZZA_Il set. Le registrazioni delle prime puntate di Alice Master Pizza sono state fatte al ristorante Acqu’ e Sale – Pizza e Cucina, a Marina Piccola di Sorrento, che Antonino Esposito aprirà ufficialmente al pubblico solo l’8 febbraio. La carta del locale mixa l’arte della pizza con la cucina innovativa dello chef Michele Mazzola.

I commenti degli utenti