Roma: dove mangiare vicino alla stazione Termini

10 febbraio 2015

Dove mangiare vicino alla stazione Termini? Quante volte ci è capitato di trovarci alla stazione di Roma Termini in orario di pranzo e di dover cercare un posto per mangiare qualcosa prima o dopo un lungo viaggio in treno? In una zona così caotica e popolata di fast food l’appagamento del gusto non è affatto cosa semplice. in preda ai morsi della fame spesso ci si accontenta di pietanze senza gusto In preda ai morsi della fame potremmo accontentarci di un sandwich in simil-plastica o di una pizza cartonata salutando la Capitale in totale depressione. Affinchè ciò non accada, la redazione di Agrodolce è qui per darvi tutto il supporto che state cercando. Ecco una lista di 12 locali nel raggio di un 1 km dalla stazione e facilmente raggiungibili a piedi, anche con valigie al seguito. Innanzitutto sappiate che vi trovate nel quartiere con la maggior concentrazione di locali etnici della capitale, alcuni dei quali davvero validi. Quasi metà dei ristoranti della nostra lista è infatti composta da ristoranti che propongono cucine orientali.

  1. kebabKebab (via Augusto Valenziani, 14). Il miglior kebab della Capitale è a soli pochi minuti a piedi dalla stazione centrale. Qui Tarek Elsayed e il suo staff vi offrono la possibilità di scegliere fra 3 spiedi diversi che cambiano ogni giorno (manzo, pollo, agnello, verdure e pesce). La carne è acquistata fresca, lo spiedo preparato direttamente al ristorante, cotto e condito con salse fatte in casa. Si può optare per un pranzo veloce al bancone o sedersi nella zona ristorante. Il personale è gentile e premuroso. Prezzo medio: 5-10 €
  2. KrishnaKrishna 13 (via Foscolo, 13). Ottimo ristorante indiano situato proprio dietro piazza Vittorio, piccolo ma accogliente e ben arredato. Il menu è ampio e comprende ricette tipiche di tutta l’India. I piatti sono gustosi e ben preparati così come le varie salsine offerte come benvenuto assieme al chapati. Ottimo il pollo alla brace marinato con spinaci e menta. Prezzo medio: 25-30€
  3. Hua Qiao (via Giolitti, 189). Non fatevi ingannare dall’aspetto esterno quasi da centro massaggi, con porte automatiche e insegne colorate, da Hua Qiao si può assaggiare la vera cucina dello Zhejiang. Il menu è completamente in cinese ma potete fidarvi della cameriera che vi consiglierà secondo il vostro gusto. I ravioli sono fatti in casa, i noodles abbondanti e gustosi, la carne marinata e cotta alla piastra saporita ma priva del solito invadente sapore di glutammato. Prezzo medio: 25-35 €
  4. gainnGainn (via dei mille, 18). Eccellente ristorante coreano a due passi dalla stazione, gestito da una coppia di signori coreani affabili e gentilissimi. Cucina semplice, ma autentica e fedele alle tradizioni. Il cuoco prima di lavorare qui era di stanza nelle cucine dell’ambasciata coreana. Da Gainn i ravioli sono preparati a mano tutti i giorni e il pollo con cipollotti freschi è una vera goduria. L’ambiente è pulito, sobrio ma ben arredato. Sedetevi comodi e lasciatevi consigliare dai proprietari, non ve ne pentirete. Prezzo medio: 25 – 30 €
  5. Kenko, RomaKenko (via degli Irpini, 8). Piccolo ristorante giapponese situato a una decina di minuti a piedi dalla stazione. Qui si possono assaggiare alcuni tra i migliori nigiri della città, di dimensione più grande rispetto a quelli serviti negli improvvisati giapponesi che popolano la città. Il pesce è tagliato con cura, il riso è cotto a puntino, i chicchi non si sfaldano e non risultano gommosi. Buona anche la zuppa di miso al mare. Prezzo medio: 35-40 €
  6. AromaticusAromaticus (via Urbana, 134). Situato nel cuore dello storico quartiere Monti è un negozio specializzato in piante aromatiche e dotato di cucina. Perfetto per un pranzo leggero e sano senza rinunciare al gusto. Propone piatti caldi e freddi a base dei sapori stagionali dell’orto come la quinoa con tofu artigianale e zucca stufata, la crema calda con carote e zenzero. Ottime anche l’insalata aromaticus e la tartare di fassona piemontese. Prezzo medio: 15-20 €
  7. asino d'oroAsino d’Oro (via del Boschetto, 73). Tra le viuzze sconnesse di Monti lo chef Lucio Sforza propone una cucina tradizionale umbra, molto piacevole e fatta di sapori autentici ma non banali. La sera cenando alla carta si possono apprezzare piatti come le Pappardelle al ragù bianco di piccione con fegatini d’anatra, la Salsiccia stufata con uva moscato o il Lesso di manzo tonnato al mandarino con puntarelle. A pranzo il menu è rigorosamente fisso: 3 portate decisamente più semplici ma comunque ben eseguite a un prezzo più che competitivo (13€ comprensivi di acqua e calice di vino). Prezzo medio (la sera): 35-40 €.
  8. tricoloreTricolore (via Urbana, 126). Veronica Paolillo e Christine Herine hanno portato a Roma il panino gourmet, anche se chiamarli panini è davvero riduttivo. In questo piccolo tempio del gusto potete assaggiare pani studiati e realizzati in casa con le migliori farine e farciti con 2 massimo 3 ingredienti di alta qualità. Qualche esempio? Maritozzo di segale con granita di cipolle rosse, ostriche e alga nori, Pane di patate con polpo arrosto, rosmarino e sale di Mothia, Hamburger al tè matcha con granchio reale e maionese. Prezzo medio: 20 €
  9. Trattoria Monti (via di San Vito, 13/a). Rinomata trattoria marchigiana condotta con professionalità da Enrico Camerucci e la mamma Sandra. L’ambiente è caldo e accogliente, il servizio gentile e i piatti eseguiti con cura ristorano corpo e mente. Ottimo il Tortello al rosso d’uovo nel cui ripieno di ricotta ed erbette è nascosto un tuorlo che colora il piatto nel momento in cui si va a rompere la sottile sfoglia con la forchetta. Gustoso il coniglio all’aneto. Una garanzia. Prezzo medio: 30-35 €
  10. er buchettoEr Buchetto (via del Viminale, 2/f). A metà strada fra la stazione di Roma Termini e piazza della Repubblica trovate questa piccola taverna, arredata in modo molto caratteristico. Er buchetto è famoso per i sui panini con la porchetta, tra i migliori della Capitale. Da tenere in considerazione per uno spuntino veloce ma tipico e gustoso. Prezzo medio: 5-10 €
  11. TrimaniTrimani Winebar (via Cernaia, 37/b). I fratelli Paolo e Francesco Trimani, titolari della più storica enoteca romana, hanno recentemente aperto a fianco al loro tempio enologico un wine bar con cucina. Qui potete gustare piatti schietti e ben eseguiti, taglieri di salumi e formaggi selezionati in accompagnamento alle numerose proposte vinicole alla mescita ricercate e mai banali. Prezzo medio: 25-30 €
  12. La BarriqueLa Barrique (via del Boschetto, 41). Se siete appassionati di vino e in particolare di champagne non potete non visitare questa enoteca con cucina gestita da Fabrizio Pagliardi. Alla Barrique trovate più di 110 referenze solo dello spumante più famoso del mondo, in prevalenza di piccoli produttori. Il 60% sono vini naturali tutti scelti con cura e passione. I piatti sono i tipici romani, semplici ma ben pensati per accompagnare al meglio i sempre interessanti vini in mescita. Prezzo medio: 25-30 €

I commenti degli utenti