Tartufo? È come la cannabis

12 febbraio 2015

Il tartufo come la cannabis. No, state pure tranquilli: non è diventato illegale, ma come i cannabinoidi contiene la molecola del piacere. Questo, secondo quanto scoperto dall’Università dell’Aquila, da quella di Teramo e dal Campus Biomedico di Roma. Lo studio è stato effettuato sul Tuber melanosporum, vero nome del tartufo nero, al cui interno è stata riscontrata la presenza di un mediatore lipidico che ha effetti simili a quelli della cannabis. Il tartufo come la cannabis: come i cannabinoidi contiene la molecola del piacereMauro Maccarrone, biologo e chimico del campus biomedico di Roma  e uno degli autori di questa ricerca, spiega: “L’anandamide è un composto simile al THC che scatena il rilascio di sostanze chimiche che regalano benessere e modulano l’umore”. In questa ricerca, pubblicata sulla National Center for Biotechnology Information, si spiegherebbe anche perché gli animali – in particolare i cani – sono così attratti dall’odore del tartufo. “La nostra idea – conclude Maccarrone – è che i tartufi usino l’anandamide per attrarre gli animali e spingerli a nutrirsene, in modo che le spore possano essere disseminate nell’ambiente e questo favorisca la diffusione dei tartufi stessi”.

I commenti degli utenti