3 appuntamenti imperdibili delle anteprime del vino toscano

16 febbraio 2015

Quando si è alla ricerca di un vino che sia capace di raccontare l’amore per la Toscana, con profonde riflessioni, il modo migliore per farlo è partecipare alle Anteprime del vino in Toscana. Firenze, oltre a festeggiare i 150 anni di quando era capitale d’Italia, insieme a San Gimignano, Montalcino e Montepulciano, si appresta a essere per parecchi giorni anche la capitale del vino toscano. Le anteprime sono molto importanti, perché oltre a presentare le nuove annate delle varie denominazioni, è il momento tanto atteso sia per i produttori, che i giornalisti e i consumatori, dove confrontarsi, assaggiare il vino e lanciarsi in nuove sfide. Ecco 3 appuntamenti da non perdere nei prossimi giorni, a partire da oggi.

  1. vernaccia01Vernaccia di San Gimignano. Se amate i vini bianchi, non dovete mancare all’appuntamento con l’anteprima della Vernaccia di San Gimignano. Ai banchi di assaggio verranno fatte degustare la vendemmia 2014, la Riserva 2013 e delle annate precedenti non ancora uscite sul mercato. Nelle sale del Museo di Arte Moderna e Contemporanea De Grada, oggi 16 febbraio dalle 9.30 alle 18, i 40 produttori saranno a disposizione di giornalisti, appassionati e operatori, per fare degustare la Vernaccia.
  2. chianti classicoChianti Classico Collection 2015. Come da tradizione oltre 140 produttori degli 8 comuni del Chianti Classico, si ritrovano nei suggestivi spazi della Stazione Leopolda di Firenze per la presentazione delle nuove annate. Se siete fan del Gallo Nero, segnatevi le date del 17 e 18 febbraio, dove verranno presentate in anteprima delle annate 2014 e 2013 e della Riserva e della Gran Selezione 2013. Luogo suggestivo, la Leopolda è l’ambiente ideale per vedere tutti assieme i produttori, divisi comune per comune e in rigoroso ordine alfabetico.
  3. benvenuto brunelloBenvenuto Brunello 2015. Conclude la settimana delle anteprime toscane il Brunello di Montalcino nel suggestivo chiostro del Museo di Montalcino. Domenica 22 e lunedì 23 febbraio sono presentate in anteprima l’annata 2010 del Brunello di Montalcino, l’annata 2009 della tipologia Riserva e l’annata 2013 del Rosso di Montalcino. Da non perdere nella giornata di sabato 21 febbraio, dalle ore 11, l’assegnazione dei premi Leccio d’Oro 2015, la presentazione della vendemmia 2014 e l’attribuzione delle stelle, la posa della formella celebrativa e la consegna del premio Giulio Gambelli al miglior enologo under 35.

I commenti degli utenti