MasterChef 4: le pagelle della 10ª serata

20 febbraio 2015

Il cerchio si restringe nella cucina di MasterChef 4, in bilico tra il world food dell’Expo di Milano e i temibili ispettori di Isola Bella. Due puntate dedicate all’ingrediente insolito quelle andate in onda sull’ammiraglia Sky, tra i sapori dei 5 continenti, il caviale di lumaca e il pesce di lago. Chi si è dovuto togliere il grembiule e chi soccomberà al giudizio della pagella di Agrodolce?

  1. 8_ariannaArianna: la determinazione non le è mai mancata, così come la testardaggine. E nemmeno il coraggio, soprattutto nel chiedere ai giudici di non romperle i cosiddetti – la definizione televisiva è stata in realtà più pulp – per non confonderla al Pressure. Forse dal dente avvelenato per non aver visto il suo piatto riconosciuto alla Mystery, soccombe all’Invention con il caviale di lumaca. Eppure Joe Bastianich ha tentato di metterla in guardia – “sei una realtà parallela da noi, non prendi consigli dai giudici, sopporti male le critiche. Siamo qui per aiutarti” – ma ha voluto continuare a far di testa sua. Lascia la cucina di MasterChef, per noi rimane il ricordo della sua difesa a spada tratta del junk food e quell’elogio del croissant di Cracco. Voto: 5.
  2. 7_paoloPaolo: il catechista piemontese è perennemente in bilico. Arriva sull’orlo del burrone, scruta a lungo il fondo del precipizio e, anziché buttarsi, dedica una pernacchia all’eco. Sì, perché anche in questa puntata Paolo è riuscito a sfoderare gli artigli della tigre di Cuneo, salvandosi in corner alla Pressure. È un felino un po’ zoppo, in realtà, quello di questa settimana: l’errore del caviale cotto ha rischiato di costare caro. Momento cult per gli estimatori: “Alle Seychelles ho nuotato tantissimo, ho mangiato tantissimo e fatto l’amore tantissimo”, afferma davanti al planisfero degli ingredienti. “In questo ordine? Hai nuotato più di far l’amore?”, risponde divertito Bastianich. Voto: 5.5.
  3. 6_craccoCarlo Cracco: è un Cracco letteralmente affamato quello in cucina da MasterChef, quello che ha ancora il “canino affilato” dopo 30 anni. E anche esilarante con l’agitatissimo Paolo, nel ricordare come la cucina sia il paradiso, non di certo una condanna. L’entrata a gamba tesa nella TV dei buoni sentimenti – “Ti dicevo che nella mia cucina non saresti durato 20 minuti. Ora un’ora e mezza. Ti aspetto.” – gli fa perdere però qualche posizione, perché noi lo preferiamo quando gronda di irremovibile spietatezza. Non a caso Nicolò risponde: “M’aspetta a far cosa? Le pulizie di casa?”. Voto: 6+.
  4. 5_stefanoStefano: sarà stato forse il divertente intervento sulla fidanzata Mariella oppure il tenero annuncio dell’imminente paternità, ma Stefano è un po’ fuori focus. Sceglie il caviale di lumaca, nel tentativo di mettere in difficoltà Nicolò, e gli regala così la vittoria nell’Invention. Ritorna in perfetta carreggiata con la prova degli ispettori, nonostante un impiattamento giudicato senza nessuna ambizione, e scivola sull’acqua e sull’olio della trasbordante zuppa del Pressure Test. È più protagonista della puntata per la costante perdita di sali minerali – “Lei sa del tuo problema di sudore eccessivo?”, dice Joe in riferimento alla compagna – che per la cucina. Lo ribadiamo come nelle precedenti settimane: Stefano è molto bravo, ma deve credere più in se stesso. Salga sul carro armato e ingrani la quinta. Voto 6.5.
  5. 4_barbieriBruno Barbieri: un Barbieri in perfetta forma quello andato in onda ieri, anche particolarmente incline nei confronti di Nicolò. “Hai mai pensato di fare teatro o cinema?”, riferisce a un confuso Paolo, “un bel ristorantino-teatro a Nairobi”. Irresistibile nel costringere Nicolò a ingoiare un gran boccone del caviale di lumaca, per una punta di ironico sadismo nel vederlo gustare un ingrediente di cui è evidentemente nauseato, da manuale con il lavarello assassinato e maciullato da Paolo. Barbieri c’è. Voto: 7.
  6. 3_ameliaAmelia: passo indietro dopo la meritata prima posizione della scorsa settimana, la cuoca campana continua però a offrire una buona performance. Rischia di scivolare a Isola Bella con un eccesso di sale, redarguito da Barbieri con un “ma tu vuoi andare in finale? Eh, perché non assaggi?”, ma si riprende offrendo agli ispettori comunque un buon piatto. Non sono però i fornelli a farle conquistare la terza posizione, bensì la sentenza schietta sui compagni Paolo e Arianna: “Se volete tornare a casa tutti e due, meglio ancora: due in uno!”. Voto 7.5.
  7. 2_joeJoe Bastianich: dalla dedica all’attuale isolana Rachida al sudore amoroso di Stefano, passando per la realtà parallela di Arianna e la zattera di banane di Paolo, Joe non delude nemmeno questa volta. Assolutamente adorabile nella sua preoccupazione nei confronti di Arianna, colta in fragrante nel suggerire Paolo al Pressure Test, per poi congedarla dalla cucina del talent culinario con un “è come prendere un branzino e poi rilasciarlo in mare”. Voto 8.
  8. 1_nicoloNicolò: il giovane milanese non sbaglia un colpo in questa puntata e si conquista meritatamente la prima posizione. Non sappiamo ancora se andrà davvero a far le pulizie a casa di Cracco, ma continuando su questa strada una posizione sul podio potrà conquistarla agilmente. Spiazza Stefano, con il suo claudicante tentativo di metterlo in difficoltà con il caviale di lumache, ed esegue una prova eccellente di fronte ai severi ispettori in incognito, accompagnando il tutto con un “mi sembra di entrare nella stanza della morte”. Si gode il Pressure in balconata ed è anni luce davanti ai colleghi. Rullo di tamburi, sembra sia entrano anche nelle grazie di Barbieri. Voto 9.5.

La finale è ora a un soffio, è tempo di sfoderare la schedina: spazio nei commenti.

I commenti degli utenti