L’insalata in busta è veramente pulita?

2 marzo 2015

Siete assidui utilizzatori dell’insalata lavata, asciugata e già pronta per l’utilizzo? Fate attenzione: non sempre risulta essere pulita come si deve. Questo è quanto sostiene in un libro Joanna Blythman, una esperta del settore che lancia l’allarme. Joanna Blythman, un' esperta di igiene alimentare, lancia l’allarme sulle insalate in busta già lavateLa Blythman racconta di aver scoperto che questo tipo di insalata, nel suo ciclo di pulizia, viene lasciata ammollo ad acqua e cloro per diverse ore. Quest’acqua verrebbe utilizzata più del tempo consentito, ciò comporterebbe quindi la perdita del suo effetto igienizzante. In questo modo i batteri che vengono a contatto con l’insalata non verrebbero eliminati e sulle nostre tavole, quindi, potremmo ritrovarci un piatto di verdure non proprio salutari. Nel suo libro l’esperta ricorda anche come alcuni batteri presenti nei sacchetti dell’insalata in busta, sarebbero praticamente impossibili da eliminare e per questo motivo consiglia vivamente di lavare nuovamente l’insalata per assicurarsi che questa sia realmente pulita o, meglio ancora, comprare quella non lavata e fare da sé.

I commenti degli utenti