Bone in the Throat: il film tratto dal romanzo di Anthony Bourdain

11 marzo 2015

Bone in the Throat (Un osso in gola, del 1995) è il primo romanzo di Anthony Bourdain che, proprio come re Mida, trasforma in oro ogni cosa che tocca. O in brasato. Anthony lo conosciamo tutti: gioventù bruciata tra sesso e droga e omelette nelle cucine americane negli anni ’80, oggi grande chef, mattatore di programmi televisivi e autore di libri di successo come l’indimenticabile Kitchen Confidential, per dirne uno. Da Un osso in gola, testo pulp che ricorda a tratti la vita del cuoco, è stato tratto un film omonimo. Ecco il trailer:

È la storia di un giovane e ambizioso cuoco interpretato da Ed Westwick – il Chuck Bass di Gossip girl – che si ritrova a lavorare in una situazione ad altissimo rischio, tra chef tossicodipendenti, osti braccati dagli strozzini e parenti mafiosi. Dovrà assistere a un sanguinoso omicidio nella sua cucina e da lì, naturalmente, sarà il caos. La regia è di Graham Henman che così spiega la scelta di girare l’opera del grande chef: “Ciò che mi ha attratto di questo progetto è stata l’opportunità di produrre e dirigere un originale dramma umano ambientato in un contesto davvero unico”.

Bone in the Throat

“Per me, cucinare è un modo di uccidere. Considero la scrittura un imbroglio, e lo disprezzo. Sono un opportunista, ho sempre usato le parole per tirarmi fuori dai guai. Costruisco ancora delle splendide bugie. Non è come cucinare un piatto che la gente mangerà. Per me era ok lavare i piatti, quando lavoravo le prime volte in un ristorante. Ero un ragazzo viziato, e ho guadagnato il rispetto degli altri facendo i lavori più umili. Scrivere mi fa sentire decisamente meno onesto”, sono invece le parole di Bourdain che nonostante la lucida follia, raramente, delude. Speriamo quindi che anche il film sia all’altezza del nome. Andrete a vederlo?

I commenti degli utenti