Come cucinare il topinambur: 5 modi

11 marzo 2015

Un po’ carciofo, un po’ patata: così si può tentare di spiegare il gusto del topinambur, anche se nell’aspetto assomiglia forse più allo zenzero o a un piccolo sedano rapa. Con i carciofi, ma anche con il tarassaco, i girasoli o le calendole, i topinambur condividono l’appartenenza alla famiglia delle asteraceae; con le patate la parte edibile, cioè il tubero. è conosciuto anche come carciofo di gerusalemme e spesso nelle preparazioni è sostituito dalle patate Conosciuto anche con altri nomi, come ad esempio carciofo di Gerusalemme, tartufo di canna, rapa tedesca o patata del Canada, il topinambur è, con molte probabilità, originario del Nord America. Molto diffuso in Italia, anche se oggi è meno usato di un tempo, è stato sostituito in molte preparazioni dalla patata. Rispetto a quest’ultima ha meno calorie – circa 75 per 100 g contro 86 – meno amido e più inulina, il che lo rende adatto anche a chi ha problemi di diabete. Secondo la medicina popolare l’assunzione di topinambur è consigliata poiché facilità la diuresi, agevola la funzione digestiva e, in generale, rafforza l’organismo. Versatile in cucina, il topinambur è buono sia crudo che cotto e può essere mangiato con la buccia, dopo averla ben lavata e leggermente grattata con una spazzolina. Ma come cucinare il topinambur? Se non lo avete mai mangiato, vi suggeriamo 5 idee per assaggiarlo.

  1. chips di topinamburChips. Se vi piacciono le patatine fritte non potete non assaggiare il topinambur tagliato a chips sottili e fritte. Il procedimento è lo stesso delle chips di patata: tagliatelo a fette sottili con una mandolina, scaldate abbondante olio in una padella e friggete le chips finché non sono croccanti e dorate.
  2. risotto al topinamburRisotto. Semplice se mantecato con burro e parmigiano, più ricco con aggiunta di taleggio. Tagliate il topinambur a cubetti e fatelo saltare con la cipolla rosolata, come fareste per un risotto classico con verdure. Aggiungete il riso, fate tostare e sfumate con un bicchiere di vino bianco. Portate a cottura aggiungendo brodo vegetale quando necessario.
  3. crema di topinamburCrema. Fate cuocere il topinambur e le patate tagliate a cubetti in una pentola capiente in cui avrete fatto rosolare dello scalogno. Provate la nostra ricetta.
  4. bagna caudaCrudo. Assieme a cardi, cavoli e peperoni, il topinambur è il re della bagna cauda. Crudo è consigliato solo a chi ama i sapori decisi.
  5. curry vegetarianoEsotico. Saltato in padella a cubetti misti a patate con un cucchiaio di olio, semi di cumino e coriandolo, una punta di curcuma e un pizzico di pepe nero, è un ottimo contorno dal sapore speziato.

Se passate da Senigallia, al ristorante La Madonnina del Pescatore lo chef Moreno Cedroni trasforma il topinambur in sorprendente gelato.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti