ViniVeri 2015 a Cerea: fiera dei vini naturali

18 marzo 2015

E’ un terreno quello dei vini cosiddetti naturali sicuramente incontaminato ma sul quale bisogna muoversi con i piedi di piombo per non incorrere in qualche imprecisione. dal 20 al 22 marzo viniveri torna a Cerea, negli spazi di Areaexp E allora di seguito utilizzeremo le definizioni che appaiono sul sito di una delle manifestazioni più importanti legate a questo mondo. Stiamo parlando di ViniVeri, il salone di degustazione organizzato dall’omonimo consorzio, che da 11 anni porta in scena il meglio del panorama vinicolo italiano e internazionale ottenuto esclusivamente con processi naturali. La dodicesima edizione si svolgerà a Cerea (Vr), negli spazi dell’Areaexp La Fabbrica, dal 20 al 22 marzo.

Vini veri 4

Ma che cos’è un vino naturale? Come si può leggere dalla Regola che detta le linee guida del consorzio, si va un po’ al di là della semplice distinzione “bio – non bio”, cercando, invece, di porre l’accento sulle “azioni che che permettono a una produzione di esprimersi pienamente e raggiungere l’obbiettivo di ottenere un vino in assenza di accellerazioni e stabilizzazioni, recuperando il miglior equilibrio tra l’azione dell’uomo ed i cicli della natura”. Detto in parole povere e semplificando, no all’uso di diserbanti, a concimi chimici e a trattamenti sistemici in vigna; no all’utilizzo di concetratori, enzimi e lieviti selezionati, al controllo della temperatura durante la fermentazione e alla filtrazione in cantina. Lavorando in questo modo, il territorio e la natura si riappropriano delle loro dinamiche, e il vino torna ad essere un prodotto del tutto artigianale.

Vini veri3

E saranno proprio questi vini i protagonisti della degustazione che si terrà durante la tre giorni di Cerea, in cui oltre 100 vignaioli, principalmente dall’Italia, e con diverse presenze straniere (produttori dalla Slovenia, dall’Austria, dalla Germania, dalla Francia, dalla Spagna e, dopo un anno di assenza, anche dalla Georgia con i suoi vini in anfora), daranno al pubblico l’opportunità di conoscere i frutti delle loro terre e del loro pensiero. Ma non ci saranno solo degustazioni. La manifestazione ogni anno ruota intorno ad un tema che, in questa edizione, il Consorzio ha individuato nella trasparenza delle etichette, un problema che riguarda i consumatori e che ormai è divenuto una battaglia per i produttori di ViniVeri. L’obiettivo è quello di poter riportare in contro-etichetta l’elenco degli ingredienti presenti nella bottiglia, cosa che per il vino non succede ancora, unico tra tutti i prodotti alimentari.

Vini Veri

Ad accogliervi ci saranno i produttori del Consorzio (Cappellano, Giuseppe Rinaldi, Ezio Cerruti, Ezio Giacomo Trinchero, Eugenio Rosi, Casa Coste Piane, La Castellada, Dario Princic, Zidarich, Vodopivec, Mlečnik, Massa Vecchia, Oasi degli Angeli, Paolo Bea, Salvatore Ferrandes, Walter Mattoni, PaneVino, Praesidium, Podere Luisa, Serafino Rivella, Ronco Severo, Carla Simonetti, Slavček) che insieme ad esperti e altri vignaioli vi accompagneranno tra degustazioni guidate, proiezioni di film e cene a tema. E nella molto probabile eventualità che assaggiate qualcosa che vi piace, nello Spazio Enoteca VV2015 sarà possibile acquistare molte delle etichette presenti in degustazione a prezzo di cantina.

I commenti degli utenti