Troppi integratori vitaminici potrebbero provocare il cancro

24 aprile 2015

Uno studio condotto dalla University of Colorado ha fatto una scoperta shock: l’utilizzo regolare di integratori di vitamine, rischia di fare ammalare di cancro. Il professor Tim Byers durante l’appuntamento annuale all’American Association for Cancer Research (AACR), ha così affermato: chi assume troppi integratori di vitamine tende a rischiare di più il cancro “Non è chiaro cosa accada a livello molecolare, ma ci sono prove che dimostrano come le persone che assumono troppi integratori poi tendono a rischiare di più di sviluppare un cancro”. Lo studio è cominciato circa 20 anni fa: in una prima fase, Byers ha constatato che le persone che assumevano maggiori quantità di frutta e verdura si ammalavano meno di cancro. Lo scienziato, partendo da questa analisi, si è chiesto se questa eventualità si potesse ridurre con l’assunzione di ulteriori vitamine. Così, nell’arco di 10 anni, dopo aver analizzato diversi pazienti che quotidianamente assumevano integratori o placebo, è arrivato alla conclusione che “gli integratori non avevano affatto effetti benefici per la loro salute. Anzi, molti di loro si sono ammalati di cancro” ha spiegato Byers.

pillole

Il rischio di ammalarsi di carcinoma polmonare, ad esempio, aumenterebbe del 20% con l’abuso di betacarotene. L’acido folico che è conosciuto per ridurre il numero di polipi nel colon, in realtà potrebbe aumentarlo. Byers ricorda però che se le vitamine sono assunte nel dosaggio corretto non occorre allarmarsi, in ogni caso, conclude “non esistono sostituti del cibo”, quindi meglio una corretta e sana alimentazione.

I commenti degli utenti