12 panini da provare a Roma

4 maggio 2015

Il concetto di panino è da sempre stato legato a un’idea di pasto veloce, consumato spesso in piedi, e con il fine di non impegnare troppo in termini di tempo e spesa. La naturale evoluzione della gastronomia roma presenta anche diverse alternative al panino, dal bagel al croissant ha contribuito a sdoganare il dittico pane e companatico da un’idea di cibo di ripiego facendo leva sulla fantasia di chef e panificatori nel creare delle vere e proprie esperienze gourmet prêt-à-porter. Tra due fette di pane ci si può mettere un po’ tutto, ma quando si parla di qualità ogni panino diventa un’esperienza gustativa completa e appagante, mantenendo standard di spesa più o meno accettabili sulla base degli ingredienti utilizzati. Roma presenta diverse alternative da provare, quindi non solo panini ma anche bagel e croissant salati. Vi raccontiamo 12 panini da assaggiare e 12 posti che vale la pena visitare per provarli.

  1. 200 gradi 2Duecento Gradi (piazza del Risorgimento, 3). Aperto già da diversi anni, è diventato una meta insostituibile per chi vuole trovare sempre pane fresco e un’ampia varietà di proposte totalmente modificabili, a seconda del gusto personale, sulla lavagna del locale. Il panino da provare: San Silvestro, con salmone affumicato, carciofini e primo sale.
  2. romeo-roma-panino-pastramiRomeo Chef&Baker (via Silla, 26/a). Forno, ristorante e wine bar, nato da un’idea di Cristina Bowerman in collaborazione con i fratelli Roscioli e Fabio Spada, Romeo offre un’alternativa di pasto adatta a ogni ora della giornata con proposte in carta ricercate e gustose. Il panino da provare: pastrami di lingua, salsa alla senape, giardiniera, ciauscolo.
  3. not only breadNot Only Bread (via di Parione, 30). La ricerca del vero km 0 basato sulla scelta e promozione di materie prime prodotte interamente nel Lazio ha fatto di questo locale un nome conosciuto nel centro storico. Il panino da provare: Ricordo, con spianata romana e melanzane sott’olio.
  4. que te pongoQue Te Pongo (via di Ripetta , 40 – via della Dogana vecchia, 13). Due punti vendita in zona centralissima per questa salmoneria che offre alla clientela un interessante ventaglio di proposte legate al salmone e altri pesci affumicati. Il panino da provare: trancio di salmone affumicato, bufala e salsa allo yogurt.
  5. panino divinoPanino Divino (via dei Gracchi, 11/a). La tradizione della cucina romana unita a un’idea di cibo che riporti alla genuinità del passato si trova nelle proposte di questo locale. Il menu offre panini espressi e altri piatti della tradizione capitolina. Il panino da provare: Cirò, con guanciale di suino Nero, caciotta mista, pomodori sott’olio e marmellata di peperoncini.
  6. pianostradaPianostrada (vicolo del Cedro, 26). Vero e proprio laboratorio gastronomico nato e gestito da un team interamente femminile, è una bella realtà incastonata nei vicoli del centro dove assaggiare panini e focacce davvero interessanti, oltre a un’ottima pasticceria nelle ore serali. Il panino da provare: Baccaburger, con pane al nero di seppia, hamburger di baccalà, pomodoro confit, rucola e maionese homemade.
  7. Brown-VelvetZia Rosetta (via Urbana, 54). Nel quartiere Monti questo locale offre panini take away celebrando un tipo di pane storico, la rosetta, proposta in due dimensioni e con tantissimi abbinamenti gustosi. Il panino da provare: Brown Velvet, rosetta con bresaola, rucola, parmigiano croccante e citronette.
  8. mordi e vaiMordi & Vai (via Beniamino Franklin, 12). Gastronomia romanesca all’interno del nuovo mercato di Testaccio. Panini e vaschette da asporto con preparazioni legate all’antica tradizione popolare romana, tutto venduto ogni giorno in questo un banco del mercato ormai conosciutissimo. Il panino da provare: con l’allesso alla picchiapò.
  9. mannaro primavera estateSpasso Food (via Appia Nuova, 131 ). Questo locale adiacente a piazza Re di Roma deve il suo nome ai piatti della cucina proposti in coppette da asporto per essere consumate agevolmente senza doversi sedere. Materie prime ricercate da produttori di alto livello completano il quadro. Il panino da provare: Mannaro primavera estate con maiale, timo, rosmarino, crema di formaggio fresco, valeriana, composta di lamponi al peperoncino, olio, sale.
  10. bagel parmigianaNanù (via Varrone , 2/c). Bagel bar che offre ottimi bagel con farciture ricercate e di estrema qualità affiancati da una buona offerta di piadine, zuppe, cous cous e yogurt. Il panino da provare: bagel con parmigiana di melanzane e pesto.
  11. croissant le levainLe Levain (via Luigi Santini , 22-23). Forno, pasticceria e bottega di stampo francese in zona Trastevere. Qui si può comprare dell’ottimo pane e soprattutto assaggiare i fantastici croissant al burro dolci e salati, simbolo incontrastato della pasticceria d’Oltralpe. Il panino da provare: croissant al burro farcito con prosciutto cotto e formaggio.
  12. litroLitro (via Fratelli Bonnet, 5). Vineria dedicata al bere naturale e biodinamico ma anche bistrot curato con una bella offerta di gastronomia di qualità e pasti veloci. Il panino da provare: tonno del Cantabrico, misticanza, pomodoro, maionese allo zenzero.

I commenti degli utenti