5 indirizzi fuori dai soliti giri per mangiare la pizza a Roma

11 maggio 2015

Raccontare la pizza al piatto in una città grande come Roma non è affatto un compito facile vista la sua grande estensione territoriale che porta ovviamente a non poter conoscere tutte le migliori realtà in ogni quartiere. Essendo la città piena di pizzerie, si può solamente ragionare su quello che si ha avuto la fortuna (o sfortuna) di provare triangolando i dati con un flusso di passaparola recepito da amici e conoscenti, cercando magari di scremare i giudizi con un po’ di obbiettività. alcune pizzerie fuori dall'esposizione mediatica classica sono comunque ottimi locali che sfornano pizze di qualità La critica mossa a chi scrive e racconta realtà enogastronomiche è sovente quella di parlare e celebrare sempre gli stessi nomi: questa affermazione nasconde comunque un pizzico di verità. È altrettanto vero però che i soliti nomi magari sono tali proprio perché realmente innovano o puntano sulla massima qualità in determinati settori della ristorazione. Ci sono però indirizzi forse meno noti in certi ambienti ristorativi che riscuotono i favori del pubblico ma non sono menzionati spesso, perché forse non si promuovono nel giusto modo oppure semplicemente non rientrano in determinati giri o ancora perché sono fuori mano rispetto ad alcune zone di Roma. Ci sono però alcune pizze in città che parlano da sole, e se vogliamo ragionare sulla qualità del prodotto finale al netto di una buona esposizione mediatica, certi locali hanno parecchie cartucce da sparare. Vediamo quali potrebbero essere 5 indirizzi (in ordine casuale) da provare per mangiare una buona pizza a Roma che non siano i soliti noti.

  1. parco dei piniParco dei Pini (via di Sant’Alessandro, 354). Situato all’interno dell’omonimo centro sportivo, il ristorante pizzeria Parco dei Pini è il secondogenito di Angelo Iezzi dopo la più conosciuta pizzeria in teglia di via Nomentana. Il lavoro ottimale svolto sugli impasti grazie a un team di esperti pizzaioli rende l’offerta del Parco davvero allettante sia per gli abbinamenti, sia per le scelte fatte nel diversificare le tipologie di pizza proposte: dalla conviviale superfina fino alla superalta per arrivare a un’eccezionale lasagna di pizza con melanzane, pomodoro, mozzarella fiordilatte e parmigiano. Il locale ha una bella terrazza esterna ben godibile nelle stagioni calde.
  2. osteria dei templariOsteria dei Templari (via Ostiense , 2213). A Roma si possono trovare quasi tutte le varianti di pizza esistenti che rispecchino gli stili regionali più famosi, ma le pizze proposte dall’Osteria rispecchiano uno stile che fa storia a sé. Il locale che si trova all’interno dell’Helios Village ha beneficiato per il settore pizzeria della mano di Marco Lungo, nome conosciuto fra gli addetti al settore. Marco ha rilevato una quota del locale creando una bella carta di pizze con abbinamenti interessanti e un impasto piacevolissimo sempre in evoluzione, diverso da ogni altra pizza cittadina. L’Osteria è anche ristorante e ha un bello spazio esterno per la bella stagione.
  3. li rioniLi Rioni (via S.S. Quattro, 24). Torniamo in centro a Roma e precisamente nel quartiere Celio, dove questa pizzeria sforna giornalmente una delle migliori pizze romane cittadine. Lo stile è quello scrocchiarello tipico della città, il locale è carino e accogliente. La carta mostra uno stile classico da pizzeria capitolina con fritti piacevoli e pizze ottime e leggere grazie alla lunga maturazione degli impasti; i dolci sono fatti in casa. Consigliata la prenotazione.
  4. nuovo mondooNuovo Mondo (via Vespucci, 15). Siamo a Testaccio, in una pizzeria conosciuta grazie al passaparola proprio per lo stile integralmente romano. Nuovo Mondo sforna centinaia di pizze ogni sera: sono pizze fini e scrocchiarelle veramente piacevoli, precedute nel menu da buoni fritti della tradizione e seguite da una piccola ma curata offerta di dolci fatti in casa. Rapporto qualità prezzo ottimo in uno dei pochi locali dove ancora si riesce a mangiare bene senza spendere un patrimonio.
  5. farinèFarinè (via degli Aurunci, 6/8). Nel quartiere San Lorenzo questa pizzeria introduce e rafforza il concetto di convivialità a tavola con la scelta in carta di poche e selezionate pizze preparate in 3 dimensioni differenti e con una rotazione dei gusti in carta a seconda del periodo. Non servono posate in quanto le pizze sono servite già tagliate a spicchi su grandi fogli di carta, un’idea carina. Una buona pizza correttamente maturata e leggera grazie a un attento lavoro sugli impasti. Il locale offre anche una buona scelta di birre artigianali italiane ed estere.

Avete altri indirizzi da consigliarci? Scriveteli nei commenti.

I commenti degli utenti