11 cibi che non fanno dormire

12 maggio 2015

Fate fatica ad addormentarvi? Il vostro sonno è agitato o vi svegliate di continuo durante la notte? Sono sempre più le persone che a queste domande si ritrovano a rispondere sì. Spesso tutto questo è dovuto allo stress, a ritmi di vita frenetici, alcuni alimenti pesanti, difficili da digerire o addirittura eccitanti, disturbano il sonno a preoccupazioni sul mondo del lavoro o a casa. In commercio esistono varie pillole, integratori o rimedi naturali per regolarizzare e favorire il riposo, ma anche qualche sana abitudine ci può aiutare a risolvere o quantomeno a limitare il problema. Un’attività fisica regolare per esempio ma anche qualche piccola accortezza a tavola come cenare tra le 20 (orario ottimale) e le 20.30 e aspettare 2 ore prima di andare a letto in modo che sia passato il momento critico per la digestione. Inoltre fate attenzione a quello che mangiate, soprattutto a cena perché ci sono alimenti particolarmente pesanti, più difficili da digerire, o addirittura ingredienti eccitanti. Non ci riferiamo ai cosiddetti energy drink: in natura esistono tante subdole trappole a cui è bene fare attenzione se poi di notte neanche contare le pecore vi aiuta a prendere sonno. Quali solo allora i cibi che non fanno dormire?

  1. 10 migliori caffè di RomaCaffè: forse è scontato ma meglio ricordarlo. Il caffè contiene caffeina (circa 80 mg in ogni tazzina di espresso), un alcaloide che agisce sul sistema nervoso, su quello respiratorio e cardiocircolatorio. Aumenta il metabolismo, la pressione arteriosa, la concentrazione e i riflessi. Per chi fa fatica a dormire, sicuramente è sconsigliato bere caffè dal pomeriggio ma anche sorseggiarne numerose tazzine durante tutto l’arco della giornata. Sostituitele con un caffè d’orzo o una spremuta.
  2. cioccolato fondenteCioccolato: brutta notizia per tutti i golosi con problemi di sonno, della famiglia degli alcaloidi fa parte anche la teobromina presente nel cacao; non solo, c’è anche una piccola percentuale di caffeina. Il cioccolato fondente, contenendo più cacao, agisce maggiormente sul nostro sistema nervoso. L’effetto della teobromina è inferiore a quello della caffeina ma se mangiato in grandi quantità e prima di coricarsi può essere dannoso per il riposo.
  3. tè freddo: inizialmente si credeva che teina e caffeina fossero sostanze diverse e invece gli studi hanno dimostrato il contrario quindi anche il tè appartiene alla categoria dei cibi che non fanno dormire. Se proprio non potete farne a meno, sorseggiatelo solo a colazione e preferite il tè verde che contiene una dose inferiore di teina. Altro consiglio: minore è il tempo di infusione minore sarà la presenza di eccitanti nella vostra tazza.
  4. guaranaGuaranà: la storia della guaranina è la stessa della teina, quindi si tratta sempre di caffeina. Fate attenzione in particolare a certi alimenti iperproteici e per sportivi che spesso tra gli ingredienti hanno il guaranà. I semi di questa pianta sono particolarmente potenti.
  5. camomillaCamomilla: la consigliano sempre per favorire il rilassamento ma in realtà ha due controindicazioni da non sottovalutare. In primis, è vero, ha leggere proprietà sedative ma se bevuta poco prima di coricarsi riempirà la vostra vescica e potrà costringervi a svegliarvi di notte. Altro problema: se lasciata in infusione oltre i 5 minuti la camomilla ha l’effetto opposto.
  6. latticini e uovaLatte e latticini: anche in questo caso la questione è controversa. C’è chi sottolinea che questi alimenti, grazie a un aminoacido chiamato triptofano che stimola la melatonina, ormone che favorisce il sonno, siano ottimi alleati contro l’insonnia. C’è invece chi ricorda che il latte e i formaggi stagionati non siano sempre facilmente digeribili e che quindi non ci aiutino a dormire.
  7. cocktail all'anguriaAlcol: cocktail e superalcolici possono sembrare alleati del sonno ma è un effetto pericolosamente provvisorio perché faranno lavorare maggiormente il vostro fegato, aumenteranno la sudorazione rendendo la vostra notte ancora più agitata del solito.
  8. BisteccaCarne rossa e di maiale: una delle cause delle insonnia, come abbiamo detto, è la cattiva digestione. Un surplus di proteine e alimenti particolarmente grassi possono essere difficili da digerire, rallentano il metabolismo e ci fanno girare e rigirare nel letto. Per cena preferite quindi pesce, carne bianca, uova o legumi.
  9. pesce frittoFritto: per lo stesso motivo i cibi fritti sono tra quelli da evitare se non riuscite ad addormentarvi o il vostro sonno è agitato. Cercate di evitarli soprattutto alla sera. Non sarà facile resistere ma sicuramente è per una buona causa.
  10. sale cadutoSale: non c’è niente di peggio di svegliarsi di notte perché si ha sete. In questo caso dovreste alzarvi, accendere la luce per cercare una bottiglia d’acqua e in questo modo riattivare il cervello. In più in questi momenti il rischio è quello di bere il più del dovuto, tornare nel letto e non riuscire a prendere sonno perché sentite la pancia gonfia e borbottante. State quindi attenti a non esagerare con il sale a cena.
  11. Spezie e aromiSpezie: attenzione anche ad alcune spezie come curry, pepe, peperoncino e paprika. Se doveste esagerare con le dosi potrebbero stimolare eccessivamente l’intestino e il sistema nervoso e disturbarvi nell’unico momento di vero relax della giornata.

I commenti degli utenti